Una Conversazione con Instinet del Ralston Roberts


Molto può accadere in 50 anni.

Ralston Roberts, Instinet

In particolare a Wall Street.
Si tratta di un eufemismo per dire che il modo in cui titoli sono negoziati si è evoluto da
un semplice piano di trader open outcry metodo a microonde trasmissione di dati
i pacchetti. Vendita professionista o un broker, non sarebbe nemmeno cominciare a riconoscere la stock
mercato.

Ma un’azienda che ha saputo mantenere una presenza nel mercato azionario tra il trading, l’agitazione, il electronification, la frammentazione, la regolamentazione e la digitalizzazione – Instinet. E come broker-dealer/azienda di tecnologia riflette sugli ultimi 50 anni a Wall Street, il suo attuale Amministratore delegato Ralston Roberts si sedette con i Commercianti della Rivista Giovanni D’Antona Jr per ricordare e discutere dell’ultimo mezzo secolo di cambiamenti nei mercati azionari.

I trader Magazine: Discutere le modifiche in
investimento ciclo di vita nel corso del tempo, tra cui il ruolo integrante Instinet ha
giocato nella promozione e nella formazione (ivi compresa la transizione da parte degli investitori
dover fare tutto con gli intermediari per il mercato più efficiente
creata da Instinet).

Ralston Roberts: Cinquant’anni fa, “price discovery” per un titolo
è stato fatto da chiedere il vostro broker per un preventivo o in attesa di informazioni
di sicurezza per stutter fuori il ticker – se siete stati abbastanza fortunati a
hanno uno.

C’era poco o nessun
trasparenza, poca o nessuna protezione dalla perdita di informazioni, non
capacità di valutare un concetto come “ritorno” o “best execution”. Non c’erano molte scelte per quanto riguarda il
gli ordini sono stati gestiti. E ‘ stato disordinato e ci sono stati molti errori. Posizione di gestione è stato difficile, manuale
processo, e spesso sono voluti giorni per determinare.

Se il broker non prendere
alla chiamata, che sono stati lasciati totalmente disinformati. La sorveglianza è stata praticamente
impossibile. Gli spread si sono ampia e
la volatilità è stata drammatica, che è essenzialmente l’opposto di efficienza.

I concetti che abbiamo valore
oggi: trasparenza, di efficienza, di un accesso equo, best execution, l’anonimato – nessuno
queste cose sono state disponibili prima electronification. Jerry Pustilnik,
Instinet fondatore e CEO di, ebbe una visione. E ‘ stato per una rete elettronica per la negoziazione
le scorte. Questa potrebbe essere un’alternativa per
l’unico limite centrale book accessibile solo a poche persone. Un
posto per gli investitori a connettersi con l’altro per eseguire le operazioni al miglior
prezzo possibile, e per un costo inferiore.

Questi principi sembrano così
di base ora, ma la loro introduzione è stato un momento nella storia che sarebbe lentamente,
ma costantemente, iniziare una trasformazione.

TM: Come ha Instinet evoluto durante i suoi 50 anni?

Roberts: La ditta si è sviluppata in organico e la scala, cambiato
la struttura, i modelli di proprietà, la sua presenza globale, e il nostro mix di prodotti è
cambiato nel corso del tempo. È interessante notare che, quando
ci guardiamo indietro, Instinet evolutiva di cambiamenti e innovazioni significative sono
coerentemente si è verificato solo in anticipo di grande struttura del mercato degli eventi.

Essendo un’anticipazione
organizzazione che è disposto a sfidare lo status quo è diventato parte integrante del
impresa di cultura.

TM: È che l’evoluzione non è stato agevole? Quali sono alcune delle
“dossi” lo studio ha rilevato?

Roberts: l’Evoluzione è un processo lento e graduale. Ma la rivoluzione è
dirompente e spesso disordinato. Instinet ha visto entrambi i tipi di trasformazione nel corso del
la sua storia.

Cinque decenni fa, l’azienda
ha iniziato come una società privata di avvio. È stata acquisita da Reuters nel 1987, a soli
dopo il lunedì Nero e appena prima di Ordinare Regole di Gestione. È stata ceduta e
pubblico è andato proprio come la Bolla Tech stava scoppiando. Instinet continuato a fare il suo
proprio l’acquisizione del suo concorrente, Isola ECN. L’impresa di cedere il
attraversando la tecnologia – vendita “INET” per Nasdaq, nel 2006, ancora una volta, andando
privato. In definitiva, Nomura acquisita ci
nel 2007, poco prima della crisi finanziaria del 2008. Da allora, l’azienda ha creato
e poi venduti, Chi-X, e, più di recente abbiamo acquisito BlockCross.

Drammatici cambiamenti portano un
pochi dolori e dolori dell’azienda persone strutturali o culturali
rettifiche di valore. Ma portano anche il
benefici della crescita. Se avessimo tentato di stare ancora tutti questi anni, io non
credo che ci sarebbe rimasto agile o, se del caso, come ci sono oggi.

TM: Come si fa a Instinet adattarsi al 21st Secolo
titoli di struttura di mercato?

Roberts: la Nostra agenzia modello è adatto per l’evoluzione globale
struttura di mercato ambiente. Ci sono progettati in modo che i nostri interessi sono allineati
con i nostri clienti: quando ci riescono, ci riesce. Il nostro focus è su
per aiutarli a raggiungere la qualità di esecuzione molto semplice
premessa.

Essere agile e completamente
elettronica ci dà efficienza e la scalabilità.
Essere globali, broker-neutro e multi-asset significa che siamo in grado di fornire
i clienti con un’ampia gamma di opportunità e soluzioni di flusso di lavoro. Essere grande
data-driven e altamente quantitativa, con cambio-grade tecnologico e
multi-colocated infrastruttura ci permette di offrire l’accesso, l’intelligenza,
la velocità e la trasparenza per i clienti che, giustamente, la domanda sempre crescente
la raffinatezza e le prestazioni dei loro rapporti.

TM: da Dove viene Instinet in forma nel panorama tecnologico in
l’attuale assetto del mercato? Autore di una nuova tecnologia? Consulente di nuova tecnologia? Distributore
di nuova tecnologia?

Roberts: devo scegliere solo uno di quelli?

Ecco cosa penso:
la tecnologia è la lingua che parliamo oggi. Non è un prodotto, per quanto vi è un
“medio”. Forniamo ai nostri clienti
approfondimenti e intelligenza. Forniamo accesso e di aggregazione liquidità. Offriamo
esecuzione di strategie, di strumenti e di consulenza. E operiamo piattaforme che consentono
il loro flusso di lavoro, in modo che si può trarre beneficio da ogni parte dell’investimento
ciclo di vita.

Nulla nel nostro settore è
statico, il cambiamento è la nuova costante. Così,
cerchiamo di creare una cultura che non solo reagire al cambiamento – il nostro obiettivo è quello di
in modo proattivo rendere positivo che il cambiamento avvenga.

Quello che abbiamo capito come si
preparati per il nostro Cinquantesimo Anniversario di quest’anno, è che Instinet fondazione
la missione era quello di connettere le persone con le informazioni, e con l’altro, per il commercio
in modo più efficiente. Quando si guarda oltre l’impressionante complessità, la velocità e la scala
oggi i mercati finanziari globali, questo rimane ancora l’essenza di ciò che siamo
fare.

Io non posso dirvi di oggi
esattamente ciò che il mercato sarà simile a cinquanta anni da oggi. Ma posso
diciamo che il nostro obiettivo è quello di essere ancora lì, al bordo anteriore di cui è
andare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *