Titoli di servizio: il Presente e il Futuro


(Il seguito di Q&A è da un GlobalTrading podcast.)

Con Luc Renard, Testa di Intermediari Finanziari Digitale e di Trasformazione, Asia-Pacifico per BNP Paribas Securities Services, Davide Braga, CEO di BNP Paribas Securities Services in Australia e Nuova Zelanda, e Pietro Hiom, Deputy CEO di ASX

Come sono le esigenze dei titoli del mercato dei servizi di evoluzione, e come sono fornitori di servizi in continua evoluzione per soddisfare tali esigenze?

Davide Braga, BNP Paribas

David: Alcune cose non sono cambiate. I requisiti di base in termini di ciò che ci si aspetta da un securities services provider — core di elaborazione di mestieri, di denaro, di azioni sociali, le aspettative intorno che essere precisa, puntuale e con un alto straight through processing) tasso di e il valore per soldi — sono rimasti gli stessi.

La tecnologia si è evoluta, e l’uso della tecnologia ci guida su piattaforme alternative. Per esempio, l’anno scorso BNP Paribas è stato accreditato come il primo global custodian depositario partecipante ad aderire alla Nuova Zelanda Cambio (Rimozione) di Deposito da quando è stata fondata nel 2010. E come la tecnologia porta nuovi giocatori nel mercato, abbiamo bisogno di impostare l’interfaccia con i partecipanti.

Stiamo esaminando come possiamo portare il lato vendita e lato acquisto insieme a tutta la nostra azienda. Come un fornitore, abbiamo continuamente adattarsi all’ambiente. In Australia e Nuova Zelanda, per essere competitivi è necessario scala globale, e avete bisogno di portare su scala globale nel mercato e rendere efficace su una base locale.

Luc: Siamo in un settore competitivo, che è guidato da un sostenibile capacità di investire in tecnologia. I nostri clienti sono alla ricerca di un rendimento che stanno cercando automazione, sono alla ricerca in tempo reale di dati e informazioni. La nostra capacità di investire in tecnologia) li aiuta a raggiungere i propri obiettivi.

Qual è il futuro dei titoli di servizio?

David: La perturbazione che abbiamo visto dalla pandemia presse avanti veloce sulle crepe che c’erano già. Quindi, fornitori di vulnerabilità strategica — la mancanza di una scala, un povero proposta di valore o di vecchia tecnologia — sono suscettibili di essere esposti.

Un sacco di che sarà il nostro futuro guidato dalla qualità delle persone. Il valore che si può mettere in gioco per i vostri clienti basati sul mercato e l’esperienza globale è incredibilmente importante.

Abbiamo mostrato, attraverso la recente interruzione di tutte le nostre normali attività possono continuare ad essere consegnato. Ma il vero pressante domanda è, che cosa circa il cambiamento e l’innovazione? Una cosa è lavorare da casa e mantenere tutte le attività di insediamento, ma l’innovazione è un diverso tipo di lavoro. Così abbiamo cominciato a investire nel nostro popolo.

Luc Renard, BNP Paribas

Luc: Abbiamo visto ciò che era impossibile pre-COVID, diventa possibile. In caso di necessità, siamo diventati ancora più agile, e sono stati in grado di soddisfare tutti i nostri obblighi, senza l’assunzione di rischi aggiuntivi. Come detto da Davide, questo è stato l’impegno del nostro popolo.

Post-COVID, i nostri clienti avranno nuovi bisogni e nuove esigenze. Essi saranno alla ricerca di nuove soluzioni, e una revisione dei modelli operativi, per assicurarsi che sei affidabile, solido come una roccia e scalabile.

Qual è il ruolo attuale e potenziale futuro, Distribuiti Contabilità Tecnologia (DLT) in titoli di servizio? Che cosa è BNP Paribas in questo settore?

Luc: A BNP Paribas, stiamo implementando una nuova generazione di custodia piattaforme distribuite in tutta l’Asia-Pacific. L’Australian stock exchange e la borsa di Hong Kong stanno sostituendo il loro post-trade infrastrutture di mercato con DLT tecnologia, e stanno dando i partecipanti al mercato, l’opzione per la connessione. Sia che si collega a ISO 20022 messaggi Swift, o si collega direttamente alla blockchain e fare un nodo.

Perché eravamo già ISO 20022 compatibile, non abbiamo per valutare quale fosse la migliore opzione per noi. Abbiamo avuto il tempo di capire le potenzialità del DLT, per chiedere ai nostri clienti circa le loro esigenze, e di lavorare con le borse, nonché con risorse Digitali Holdings, di sfruttare appieno gli investimenti hanno fatto a beneficio dei nostri clienti. Vediamo il potenziale per portare un nuovo insieme di dati strutturati e non strutturati per i nostri clienti, e la creazione di ulteriori servizi in cima a quello.

Nel post-trade, c’è un flusso di lavoro sequenziale, il che significa che siete in attesa di un partito di istruzioni per inoltrare la stessa istruzione per la prossima festa dell’intermediario della catena. Blockchain consente una pluralità di parti, flusso di lavoro, che accelera il flusso di lavoro e il processo di convalida.

Come esempio di ciò che siamo in via di sviluppo, stiamo lavorando con risorse Digitali Holdings per razionalizzare i processi elettorali in modo tale da consentire il nostro primo broker e asset manager clienti, per inviare le loro elezioni solo pochi minuti prima che il mercato della scadenza. Questo può essere fatto attraverso smart contratti e blockchain.

Come dispone l’applicazione di DLT stato diverso in Australia rispetto ad altri paesi?

David: Australian stock exchange avuto un pressante e imminente il problema di affari in forma di eredità SCACCHI ambiente che è stato necessario sostituire.

Quindi il modo in cui penso che come un operatore di mercato è simile a quando ci siamo trasferiti da T+3 di regolamento a T+2. La maggior parte del lavoro è per l’ASX, ma è ancora un cambiamento significativo per tutti gli altri, nel fare in modo che possiamo continuare a interfaccia per il sistema.

Perché ASX è un first mover, la gente può vedere la difficoltà e la complessità, e i benefici sono stati oggetto di discussione. Ma sarà una delle prime organizzazioni a dimostrare alcuni dei vantaggi di smart contratti, e da la possibilità a tutti di vedere gli stessi dati, al tempo stesso, e integrare i flussi di lavoro.

Abbiamo visto l’elevata volatilità del mercato e dei volumi di trading di recente, che ha messo pressione sulle banche di compensazione e di composizione di tali grandi volumi. Qual è stato l’impatto sulla compensazione e di regolamento di business?

Luc: La cessione del lato client non si è fatta attendere per il COVID-19 situazione capita di rivedere e riconsiderare il proprio modello operativo. Già ci sono stati cambiamenti in termini di costo del capitale, la riduzione dei margini, e l’evoluzione della tecnologia. Così, tutti i broker hanno cercato di ottimizzare e semplificare i loro modelli operativi.

La banca depositaria è chiara e non basta collegare il broker e del mercato — aiuta anche a rinnovare il broker i modelli operativi. COVID-19 ha accelerato alcune delle decisioni per i clienti di esternalizzare le loro back-office operazioni di compensazione ad una banca depositaria.

Quale modello di business l’evoluzione è importante per custodi?

David: C’è un cambiamento in atto nel momento in cui si può costruire una forte partnership. Piuttosto che avere tutto fatto da parte di BNP Paribas, è possibile creare un ecosistema di fornitori e compilazione di una completa catena del valore per i vostri clienti. E ‘un po’ come essere uno smart phone provider — le applicazioni possono essere di tua proprietà o di qualcun altro, ma ciò che conta è il modo per portare tutti insieme per l’utente finale.

In BNP Paribas, abbiamo una vasta gamma di diverse collaborazioni. Abbiamo firmato di recente una partnership con il wealthtech piattaforma Allfunds per sviluppare la nuova generazione di fondo per la distribuzione di servizi — guardando la negoziazione, la liquidazione, la custodia e la gestione degli investimenti non quotati su un multi-giurisdizionali base. E nel contesto di custodia e di compensazione, c’è la nostra partnership con Digital Asset Holdings, che ha spinto il nostro blockchain capacità.

Così il modello di business che è in continua evoluzione come titoli di fornitore di servizi è che non fai tutto te stesso più. Si tratta di ricercare best-in-class partner di co-creare soluzioni e portare questi insieme in un ecosistema di fornitori e di armonizzazione, che per conto dei nostri clienti. La capacità dei giocatori di fornire un ‘one stop shop’ una soluzione per i clienti sarà assolutamente un fattore chiave per il successo futuro della nostra industria.

Pietro Hiom, ASX

Pietro Hiom, Deputy Chief Executive Officer di ASX, ha detto: ASX supporta il lavoro di BNP Paribas per esaminare l’uso di DAML – le stesse risorse Digitali smart contraenti lingua ASX utilizza per aggiornare SCACCHI – per soluzioni in grado di migliorare l’efficienza del gruppo BNP Paribas e’ proprio ruolo in titoli di servizio. ASX è la costruzione di un DLT infrastrutture, alimentato da questa nuova tecnologia, in cui le applicazioni possono essere distribuite da terzi, sia all’interno che al di fuori di mercati finanziari per promuovere l’innovazione. Ci sarebbe il benvenuto su infrastrutture qualsiasi applicazione costruita da BNP Paribas. Come altri settori e classi di attività hanno già notato pubblicamente, DAML accoppiato con un open DLT infrastrutture, sembra che il tessuto ideale per cucire insieme semplice e molto complessi flussi di lavoro in un modo sicuro e protetto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *