Q&A: Tyler Moeller, Broadway Tecnologia


Shhh. Si può tenere un segreto?

Le banche sono noti per essere reticente con il loro commercio
tecnologia, scegliendo di fare un sacco di costruzione di se stessi. Che cosa sarebbe una banca
senza il suo “salsa segreta” comunque?

Ma il costo della tecnologia diventa esorbitante e banche
necessario ridistribuire il capitale di altre parti dell’impresa, alcuni sono di imparare a lasciar
vai e fattoria le loro esigenze tecnologiche.

È un bilancio di cosa? O è la tecnologia di terze parti che è buona? Secondo Tyler Moeller di Broadway Tecnologia, ha molto a che fare con il rapido movimento, natura dei mercati e la redditività di trading. Moeller ha parlato con i Commercianti Magazine Editor di Giovanni D’Antona Jr e discusso lo stato di sviluppo delle tecnologie all’interno e all’esterno della comunità bancaria e che cosa esattamente sta succedendo qui.

I TRADER MAGAZINE: Perché sono
le banche, infine, rivolgendosi a fornitori per costruire per loro piuttosto che in-house?

Tyler Moeller: Turbativa dei mercati dei capitali hanno esposto i limiti della costruzione di una completa architettura di tecnologia in-house. I costi sono troppo grandi, normativi e di mercato le cose cambiano troppo in fretta e la sofisticazione tecnologica dei clienti e concorrenti è alle stelle.

Tyler Moeller, Broadway Tecnologia

Utilizzando fornitori ha sempre fatto buon senso degli affari. Vivace e competitivo fintech mercato, naturalmente, spinge le aziende a sviluppare soluzioni innovative e di ridurre i costi. In contrasto, la costruzione in-casa può essere una scelta azzardata, manca la parte di responsabilità che un più aperto e competitivo di terze parti marketplace fornisce.

Banche ora si rendono conto che tutto questo e ripensare il ruolo delle nuove tecnologie nell’acquisire un vantaggio competitivo. Questa introspezione, ha prodotto un’epifania di sorta: core trading architettura non è dove dovrebbero concentrare i loro sforzi. Invece, il vero limite può venire da migliorare algos e l’analisi e lo sviluppo di servizi innovativi per i clienti.

Banche ora a capire che se si può esternalizzare molti degli aspetti fondamentali di un trading architettura di un partner tecnologico affidabile come una piattaforma di classe enterprise per l’applicazione e l’integrazione di dati di order routing e la gestione, algo di supporto, e-commerce funzionalità e connettività – sono in grado di ridurre significativamente i costi e le risorse necessarie per sostenere i loro architettura commerciale. Queste risorse possono quindi essere dedicata verso le aree in cui il loro bordo è meglio realizzata, tra cui l’innovazione e la generazione di reddito, che a sua volta produrre risultati migliori e portare nuove idee sul mercato più rapidamente.

TM: È un bilancio di cosa? O è la tecnologia di terze parti
che buona? O sono le banche sfruttato le risorse?

Moeller: Preventivi di giocare un ruolo importante. L’economia della costruzione di piattaforme di trading in casa non è più valida. Si stima che il 75% di una banca bilancio ora va verso il mantenimento di software legacy. Questi investimenti su larga scala sono in grado di fornire rendimenti che, una volta fatto, dato che FICC i margini di commercializzazione sono più sottile.

Ma, soprattutto, le banche sono sempre di più diventando tech imprese, perché sanno che dovranno lottare per competere con loro nel lungo periodo. Il ritmo di innovazione, è troppo grande. Le banche devono avere la flessibilità di muoversi in nuove aree di mercato, come complesso pacchetto di swap trading o elettronico repo di trading, e le vecchie infrastrutture, se sono costruiti completamente in-house o di qualche fusione di inadeguata fornitori e soluzioni personalizzate – non sono agile abbastanza.

Il giusto partner per la tecnologia è in grado di potenziare, non limite, banche. Entrambe le parti a lavorare in modo collaborativo per semplificare la negoziazione dei flussi di lavoro in modo che stokes crescita dei ricavi. Per illustrare questo – siamo in grado di integrare la gestione degli ordini, flusso di ordini di interiorizzazione e di gestione del cliente flussi di lavoro per i nostri clienti bancari. Questo cosa comporta? Si dà commercianti e imprenditori di approfondimento sui flussi della clientela, gli inventari e le prestazioni per migliorare client prezzi e migliorare il rapporto. Ciò aumenta l’efficienza, le prestazioni e la redditività entro l’operazione commerciale.

TM: È l’adozione di terze parti
soluzioni diventato più facile ora che dire, tre o cinque anni fa?

Moeller: Con il diritto di soluzioni di terze parti, sì. La chiave per l’adozione è un forte open enterprise application integration e i dati di piattaforma che permette di eredità, personalizzati e sistemi di terze parti per essere facilmente integrato, distribuito e portato in linea, e adattato nel tempo.

Ancora oggi, molte delle soluzioni di terze parti, costruito per le banche sono progettati per scopi specifici e limitati nella loro capacità di integrare nel trading flussi di lavoro. Questi prodotti funzionano bene all’inizio, ma può essere difficile per adattarsi, come i cambiamenti del mercato.

Forte piattaforme enterprise stanno giocando un ruolo importante nel consentire a terzi l’adozione della tecnologia. La piattaforma consente alle banche e ai loro partner di integrare, adattare ed espandere tutti gli aspetti della loro architettura commerciale. Inoltre promuove l’open data architettura necessario estrarre informazioni preziose dalle varie e frammentate insiemi di informazioni che le banche già in possesso.

Partner tecnologici deve anche promuovere la flessibilità e la collaborazione come piattaforma non è sufficiente se i fornitori di insistere a spingere soluzioni rigide su banche. Il partner giusto con la giusta tecnologia aiutarli a realizzare i punti di forza di un unico, globale e integrata di infrastrutture di negoziazione: la flessibilità illimitata scala, accessibili dati e la piena interoperabilità tra i sistemi.

TM: l’industria spostato
un uniforme o di un semplice “plug and play” modello di tecnologia di trading, piuttosto che
self-made di sistemi personalizzati?

Moeller: Si tratta di un mix delle due. L’industria non si è mosso di un completo ‘plug and play’ modello perché, in pratica, è troppo poco flessibile per adattarsi a quello di una banca sarà necessario lungo la strada. Invece, stiamo vedendo l’avvento di un ibrido ‘costruire e comprare un approccio in cui le banche esternalizzare gran parte della loro architettura commerciale e la loro piattaforma enterprise per un fornitore di tecnologia, pur mantenendo la capacità di realizzare le proprie applicazioni sulla parte superiore, e concentrandosi su quelle aree dove si può creare un vantaggio rispetto ai loro concorrenti.

TM: Quali tecnologie sono
le banche hanno scelto di tenere interna? O sono “all in” di terze parti
coinvolgimento?

Moeller: Banche continueranno a mantenere alcuni di loro la tecnologia di trading di sviluppo in-house, in particolare intorno a quelle zone dove saranno ablee per differenziarsi dalla concorrenza.

Per esempio, il super-banche regionali nei paesi Scandinavi e baltici non preoccuparsi di avere 24/7 copertura per NOI di titoli di stato o gli stock Asiatici. Invece, ti affido le piattaforme di trading e partner per gestire i flussi di lavoro e di concentrare la loro energia interna sulla faccia-a-faccia relazioni con il Nordic imprese, costruire analytics che permettono loro di identificare e anticipare i bisogni del cliente e, forse, costruire algoritmi che meglio si adattano alle loro esigenze.

La combinazione di esperienza in-house e flessibile, configurabile e tecnologia di terze parti sarà vantaggiosa. Le banche hanno la possibilità di sviluppare capacità personalizzato, senza i costi e le risorse associate con progetti interni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *