Onshore Mercato Azionario In Cina Potenziato Da MSCI Aumento


Questa settimana segna la fase finale della Cina di azioni e di aumentare il loro peso nell’indice MSCI Emerging Markets index, che è visto come un significativo passo in avanti per la Cina onshore del mercato azionario.

Danny Dolan, China Post Mondiale

Danny Dolan, direttore di China Post, Globale, ha detto in una e-mail: “Questa settimana aumento della Cina A azioni di peso nell’indice MSCI emerging markets free è un altro significativo passo in avanti per la Cina onshore del mercato azionario. Non di meno, dal momento che include mid-cap Cina-azioni per la prima volta.”

Post cina Globale è l’international asset management braccio di China Post, Fondo, una domestica Cinese asset manager e gestisce l’Accesso al Mercato la gamma di materie prime e dei mercati emergenti-concentrato di exchange-traded funds. Post cina Globale ha acquisito l’Accesso al Mercato ETF vanno da the Royal Bank of Scotland, salvato-out la banca BRITANNICA, nel 2016, in occasione del primo acquisto da Hong Kong asset manager di una Europea Ucits ETF ombrello. La società Cinese reclutato l’ex RBS investment management team responsabile per l’Accesso al Mercato ETF gamma.

Dolan ha detto di quest’anno quadruplicazione della Cina Una quota di pesi in indici MSCI si tradurrà in più di $80bn (€73bn) di afflusso verso la Cina-quota di mercato. Ha continuato che la Cina azioni ha iniziato a essere incluse nell’indice FTSE global equity index series tre fasi, dal giugno di quest’anno a Marzo 2020, che dovrebbe aggiungere un ulteriore 10 miliardi di dollari di afflussi in Cina.

“Quest’anno-indice relativi afflussi di vicino a $90bn aiutare a compensare l’impatto della Cina e stati UNITI il commercio di guerra, e hanno aiutato il CSI300 index aumento dal 28% da inizio anno”, ha detto Dolan.

Ha spiegato che molti di questi nuovi flussi dall’estero, gli investitori istituzionali che hanno di investimento di lungo periodo orizzonti oltre la media per la vendita al dettaglio-driven mercato Cinese, che dovrebbe contribuire a stabilizzare il mercato e ridurre la volatilità.

“Ci saranno ulteriori consistenti aumenti per le azioni pesi di tutti i principali indici globali negli anni a venire, ma compromesso con le autorità Cinesi sulla proprietà straniera sarà richiesto prima del tempo”, ha detto Dolan. “L’attuale 30% cumulativo limite di proprietà estera della Cina di società quotate, sta già facendo le sfide, con alcune aziende che già hanno la loro indice pesi ridotti per assicurare la trasferibilità.”

Nel febbraio di quest’anno MSCI annunciato un aumento di peso per la Cina, Un-azioni global indici in tre fasi. Nel mese di aprile MSCI aumentato l’indice di inclusione fattore di tutta la Cina Un grande tappo di azioni dal 5% al 10%. Nel mese di agosto questo è stato aumentato a 15% e questo mese al 20% , quando la media capitalizzazione azioni sono aggiunti.

HSBC

HSBC Asset Management ha detto in un rapporto di Marzo su base pro forma, il peso della Cina azioni salirà al 3,3% del MSCI Emerging Markets Index di questo mese, rispetto allo 0,7%. Al termine delle tre fasi di attuazione, non ci saranno 253 large-cap e 168 mid-cap Cina, di azioni, di cui 27 ChiNext azioni.

“Questi cambiamenti potrebbero portare a $73bn in afflussi per A-quote di mercato di quest’anno dei fondi a benchmark a vari relativi indici secondo HSBC Global Research stime,” dice il rapporto.

HSBC ha aggiunto che MSCI attribuito il buon funzionamento di Stock Connect programmi e i miglioramenti di accessibilità al mercato come il principale motivo per il sollevamento del fattore di inclusione.

Stock Connect lanciato nel mese di novembre 2014, come di una collaborazione fra Hong Kong, Shanghai e Shenzhen mercati Azionari. Lo schema consente internazionale e la terraferma investitori Cinesi per il commercio di valori mobiliari nei mercati, mentre utilizzando il trading e clearing strutture della loro scambio di casa.

“Anche se l’impatto a breve termine sarà limitato, l’aumento di peso è un passo nella giusta direzione, verso riflettendo Cina giusta posizione nel mondiale universo di investimento come il mondo il secondo più grande mercato azionario”, ha aggiunto HSBC. “MSCI anche detto che il peso delle azioni potrebbe aumentare in futuro se la Cina continuerà a promuovere ulteriormente l’apertura e lo sviluppo di un mercato (per esempio, permettendo la quotazione dell’indice, futures e altri strumenti di copertura.”

BNY Mellon ha detto in un blog nel mese di giugno che la maggiore ponderazione della Cina azioni significa che gli investitori dovranno rivedere il loro Cina patrimonio netto accantonamenti.

“Entro la fine del 2019, la Cina azioni hanno un peso di circa il 4%, proforma Indice MSCI Emerging Markets, fino dall ‘ 1% all’inizio del 2019, e di diventare troppo grande per ignorare”, ha aggiunto BNY Mellon.

Liquidazione

Il blog notato un problema per gli investitori è il breve ciclo di regolamento per la Cina, Un-azioni.

Maddalena Tay, custodia product manager, Asia-Pacifico, attività di manutenzione presso BNY Mellon, ha detto nel blog: “Il ciclo di regolamento a breve crea operativa sfida, come il post di commercio insediamento di elaborazione lasso di tempo è breve e può portare a rischio di liquidazione fallimento. Questa è una preoccupazione particolare per gli investitori stranieri senza la presenza in Asia, come si può facilmente soddisfare il mercato in tempo di cut-off.”

Come risultato BNY Mellon ha due piani di Stock Connect modelli di servizio per sostenere gli investitori stranieri senza una presenza in Asia.

Nel giugno di quest’anno, la Shanghai-London Stock Connect è stato lanciato e permette stabilito Cinese emittenti di aumentare il capitale a Londra, mentre regno UNITO-gli emittenti quotati possono accedere Cinese sui mercati nazionali. È la prima fungibili cross-listing meccanismo per consentire agli investitori internazionali per l’accesso Cina-azioni al di fuori della grande Cina. Nel mese di giugno Huatai Securities diventato il primo emittente di lista global depository receipts a Londra a Shanghai, il Segmento della Borsa di Londra quando ha sollevato $1.54 miliardi di euro.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *