Mondo Primo Robot Viventi’ Creata dagli Scienziati, l’Uso di Cellule Staminali


Un gruppo di scienziati sono riusciti nell’utilizzo di cellule viventi da embrioni di rana in altre nuove forme di vita, che si riferiscono a come ‘vivere, programmabile organismi’. Nuova costruzione di auto-guarigione creatura sono chiamati ‘xenobots’ e possibile approccio verso i bersagli. Essi possono anche aiutare nella realizzazione di medicina all’interno il corpo di un paziente o di condurre un lavoro simile.

“Queste sono le nuove macchine viventi”, dice Joshua bongard, a, un informatico ed esperto in robotica presso l’Università del Vermont, che ha co-condotto la ricerca del nuovo, aggiungendo anche “Sono né un tradizionale robot, né una specie di animale. Si tratta di una nuova classe di artefatto da: soggiorno, programmabile organismo.”

Queste creature sono stati progettati su un supercomputer in UVM-e poi assemblati e testati da biologi presso la Tufts University, che ha raccolto le cellule staminali da embrioni di rane Africane, specie di Xenopus laevis (da qui il nome, xenobots).

Co-leader Michael Levin, che dirige il Centro per la rigenerazione e la Biologia dello Sviluppo presso la Tufts dice che si può cercare di composti o contaminazione radioattiva, può essere utilizzato per la raccolta di microplastic negli oceani, o per viaggiare nelle arterie per raschiare la placca.

I risultati di questa nuova ricerca sono stati pubblicati su gennaio 13, in “Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze”.

Persone sono state manipolazione di organismi per il beneficio degli esseri umani da tempo e genetica di editing è sempre molto diffuso, con il tempo, e un paio di organismi artificiali sono stati assemblati manualmente negli ultimi anni-copia le forme del corpo di animali conosciuti.

Ma questa ricerca, per la prima volta in assoluto, “il design completamente biologico macchine da ground up,” il team scrive nel loro nuovo studio.

Molte tecnologie sono realizzati in acciaio, in calcestruzzo o in plastica. Che può fare di loro forte o flessibile. Ma possono anche creare ecologica e umana di problemi di salute, come la crescente piaga dell’inquinamento con la plastica negli oceani e la tossicità di molti materiali sintetici e di elettronica.

“Il rovescio della medaglia di tessuto vivente è che è debole e si degrada,” ha detto bongard, a. “È per questo che in acciaio. Ma gli organismi ha 4,5 miliardi di anni di pratica a rigenerare se stessi e che vanno avanti da decenni.”

E quando smettono di lavorare, – la morte — di solito cadere a pezzi in modo innocuo.

Sia Levin e bongard, a dire il potenziale di ciò che hanno imparato su come le cellule di comunicare e connettersi si estende in profondità in entrambi scienza computazionale e la nostra comprensione della vita.

“La grande domanda in biologia per capire gli algoritmi che determinano forma e funzione”, dice Levin.

Per rendere un organismo di svilupparsi e funzionare, c’è un sacco di informazioni, la condivisione e la cooperazione — organico di calcolo, cioè andando su e tra le cellule di tutti i tempi, non solo all’interno dei neuroni.

Questi emergenti e proprietà geometriche sono formate da bioelettrica, biochimiche e biomeccaniche processi “che vengono eseguiti sul DNA-hardware specifico, il” Levin dice, “e questi processi sono riconfigurabili, consentendo romanzo di forme di vita.”

“Come abbiamo mostrato, questi rana cellule può essere persuaso a fare interessanti forme di vita completamente diverso da quello di default anatomia vorresti essere”, dice Levin.

La gente preoccupazione per le implicazioni di un rapido cambiamento tecnologico e biologiche complesse manipolazioni. “Che la paura è irragionevole,” Levin dice, aggiungendo che “Quando si inizia a pasticciare con i sistemi complessi che non riusciamo a capire, si sta andando ad avere conseguenze indesiderate.”

Un sacco di sistemi complessi, come un formicaio, iniziare con una semplice unità — una formica, – per la quale sarebbe impossibile prevedere la forma della colonia o come si può costruire ponti sull’acqua con i loro connessi corpi.

“Se l’umanità sta andando a sopravvivere in futuro, abbiamo bisogno di capire meglio come complesso di proprietà, in qualche modo, emergono da semplici regole” condivise Levin.

Molto di scienza è focalizzata sul “controllo di basso livello di regole. Abbiamo anche bisogno di capire l’alto livello di regole”, ha detto.

“Questo studio è un contributo diretto a ottenere una maniglia su che cosa la gente ha paura, che è conseguenze indesiderate,” Levin ha detto.

Se il rapido arrivo di self-driving cars, la modifica del gene unità di eliminare intere stirpi di virus, o molti altri complessi e sistemi autonomi che saranno sempre più in forma dell’esperienza umana. (ANI)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *