L’ex Capitano dell’Inghilterra si Sente Questo È l’India il più Grande Debolezza In ODIs


India hanno dato un brusco risveglio da Australia nel primo ODI di tre match di serie a Mumbai, il 14 gennaio. Aaron Finch squadra stupito il mondo da thrashing i padroni di casa da 10 wickets — Australia più grande mai ODI vittoria su India, dal margine di wickets. L’India sarà in cerca di riprendersi subito dalla botte e rimanere in vita nella serie vincendo il secondo ODI in Rajkot venerdì. Tuttavia, l’ex capitano dell’Inghilterra Michael Vaughan si sente che c’è una debolezza del team Indiano che deve essere affrontato se sono a vincere la ICC di Coppa del Mondo 2023 a casa.

L’ex Inghilterra lettore twittato prima della seconda ODI e disse che era interessato a vedere come l’India potrebbe rispondere dopo la disfatta. Vaughan ha detto che l’India era “sotto raggiunti nelle ultime due Coppe del Mondo, aggiungendo: “la mancanza di potere per me in sala macchine,l’ordine medio,hanno 3 anni per assicurarsi che essi possono mantenere viva la tradizione dei padroni di casa a vincere !”

Durante l’apertura ODI, il capitano Virat Kohli ha deciso di discesa l’ordine in modo che sia Shikhar Dhawan e KL Rahul potrebbero essere ospitati nel gioco XI. C’era stato un sacco di buzz in anticipo di serie a che si aprirà per l’India.

Mentre Rohit Sharma è un sicuro colpo per uno dell’apertura di fessure, l’altro è un dritto lotta tra Dhawan e Rahul.

L’India ha deciso di aprire con Dhawan con Rahul, arrivando a uno skipper e Kohli di cadere al numero 4.

Sia Rahul e Dhawan guardato bene nick e ha aggiunto 121 corre per il secondo wicket. Tuttavia, una battuta visto il crollo dell’India, che è stato lanciato per 255 in 49.1 over.

Australia capitano Aaron Finch e David Warner ha colpito sia fantastico secoli per mettere il più alto Australiano partenariato contro l’India come hanno inseguito l’obiettivo 12,2 overs per pezzi di ricambio e tutti i loro wickets intatto.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *