Le Persone Che Seguono La Dieta Limitata Più Propensi A Sentirsi Solo Al Cibo Raduni


Feste sono tutti di mangiare e condividere buon cibo, tuttavia, le persone che sono su una dieta ristretta può sentire un po ‘ solitario, in tali occasioni, ha rivelato un recente studio. Dal momento che non può condividere il cibo, o avere qualsiasi cosa gli altri stanno avendo, si può sentire un po ‘ fuori luogo. Lo studio è stato pubblicato nel Journal of Personality and Social Psychology. In sette studi ed esperimenti controllati, i ricercatori hanno trovato che le limitazioni alimentari predetto solitudine tra bambini e adulti.

“Pur essendo presenti fisicamente con gli altri, avendo una restrizione alimentare dà una sensazione lasciato fuori perché non sono in grado di prendere parte a incollaggio su il pasto,” ha detto lo studio l’autore principale di Kaitlin Woolley,” Assistant Professor alla Cornell University negli stati UNITI.

In un esperimento, l’assegnazione illimitato di individui a sperimentare una restrizione alimentare è aumentato riportati i sentimenti di solitudine. Questi sentimenti non sono guidati da un non-problemi alimentari o limitata ai mangiatori schizzinosi, la ricerca ha rivelato.

“Siamo in grado di striscia che via e vedi che l’assegnazione di qualcuno per una restrizione o non può avere implicazioni per il loro sentimento di inclusione nella farina di gruppo,” ha detto.

Quando sono stati ricordati i cibi lievitati non hanno potuto godere con gli altri durante le vacanze, la sensazione di solitudine è aumentato.

Eppure, all’interno del proprio ristretto gruppo, hanno sentito un forte legame. Ma se limitato dalla condivisione di un pasto, la gente soffre “di cibo preoccupazioni”, ha detto il ricercatore.

I ricercatori hanno anche detto che queste persone si preoccupano che cosa si può mangiare e che gli altri potrebbero giudicare per non montaggio in.

Tali preoccupazioni quaresima con un certo grado di solitudine paragonabile a quello riportato da celibe o a basso reddito adulti, e più forte rispetto a quella vissuta dai bambini della scuola che non sono di madrelingua inglese.

Avendo una restrizione maggiore segnalato la solitudine del 19 per cento. La gente sentiva solo, indipendentemente da quanto sia grave la loro limitazione è stata, o se la loro limitazione è stata imposta o di volontariato, lo studio ha detto.

Ad oggi, Woolley ha detto, i bambini sono stati l’obiettivo principale della ricerca sugli effetti delle restrizioni alimentari.

Un sondaggio rappresentativo a livello nazionale ha analizzato dai Centri per Controllo di Malattia non traccia la questione tra gli adulti.

Ma sempre più, Woolley ha detto, restrizioni alimentari, in corso di realizzazione in età adulta, o gli adulti che scelgono diete ristrette, come senza glutine, vegetariana e vegana per la salute o per motivi etici.

“Fino al 30 per cento di tutti i partecipanti nella ricerca fare con restrizioni, Woolley ha detto.

(Questo contenuto, ivi compresa la consulenza fornisce solo informazioni generiche. Non è in alcun modo un sostituto per il qualificato parere di un medico. Consultare sempre uno specialista o il proprio medico per ulteriori informazioni. NDTV non rivendicare la responsabilità per queste informazioni).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *