Le ossa del cranio e della testa: anatomia e funzioni


A volte è utile avere uno scudo, soprattutto se si proteggono dai danni letali, come nel caso del cervello umano, che senza la protezione delle ossa e che la linea di testa completamente esposta a danni irreversibili e, quindi, sarebbe la fine della nostra esistenza.

Questa è l’importanza di ossa nel nostro corpo, non solo il nostro supporto (perché non riusciamo nemmeno a stare da solo muscoli), ma che è il nostro baluardo contro gli impatti.

Ma, che cosa sono le ossa della testa e anche di più importante? Non c’è Alcun modo per determinare che le ossa hanno una priorità più alta nel corpo umano, perché lo scheletro è composto di uno stesso obiettivo e che è quello di proteggere gli organi interni, in modo siamo in grado di sopravvivere al di fuori. Ma il cranio è un plus, e che è anche quello di contribuire alla formazione completa del cervello nel modo giustooltre a proteggerla.

E proprio questo è l’argomento che vedremo in questo articolo, è possibile vedere quali sono le ossa del cranio e le loro funzioni principalicosì potrete conoscere ogni aspetto di questa armatura naturale, umano.

Quali sono le ossa del cranio?

C’è un piccolo ma importante distinzione in questa sezione su ciò che rende le ossa del cranio e le ossa del viso, non sono la stessa cosa.

Per cominciare, il cranio è l’osso di protezione naturale del corpo umano per proteggere il cervello, in modo che si ritrova solo nella nostra regione la parte superiore della testa. Mentre le parti inferiori sono considerati ossa facciali, che collega il cranio e il supporto di tutti gli organi e i muscoli della testa.

Come fanno a guardare insieme? Pertanto, è la classica immagine che si può vedere per identificare i pirati o cose pericolose, vale a dire, un teschio. Così come è difficile separare, almeno in un modo visivo, abbiamo diviso questi ossa della testa in due sezioni:

  • Ossa del neurocranioche è il cranio nella sua interezza, vale a dire, le ossa che racchiudono il cervello.

  • Ossa del viscerocráneoche comprende il resto delle ossa, la mandibola, le orecchie, il naso e le occhiaie).

Cervello

Le ossa del cranio e della testa: anatomia e funzioni

Qui incontriamo non solo le ossa che coprono il cervello, ma in aggiunta, per esplorare un po ‘ di più le ossa nella parte inferiore della testa.

1. Ossa del neurocranio

Come abbiamo già detto, queste sono le ossa che proteggono il cervello nella sua interezzama sono solo in alto delle nostre teste.

1.1. Osso frontale

È l’osso che si trova nella regione frontale del cervello e permette di dare la forma della parte anteriore della testa. Questo si estende per appena prima che le orbite, di modo che è anche il ponte che collega le ossa neurocraneales con il viscerocráneo. La sua funzione principale è quella di proteggere la regione frontale del cervello e, quindi, assicurarsi di possedere tutte le capacità di ragionamento e le funzioni esecutive mentale.

1.2. Osso occipitale

Questo si trova al polo opposto, in modo che sia dietro la testa proteggere la regione occipitale del cervello. Esso si estende dalla parte superiore posteriore del cranio (dove finisce l’osso frontale) fino alla nuca del collo, formando una cavità concava, la cui funzione è quella di proteggere il cervelletto, tronco encefalico, la parte dei lobi occipitali e parietali, così da mantenere il motore nella sua maggioranza.

1.3. Ossa temporali

Queste sono le due ossa che si trova su ogni lato del cranio, sotto le ossa parietali, e che è destinato a proteggere i lobi temporali, si unisce al resto del cranio da punti di sutura coronaria (anteriore), squamose (parietale) e lambdoidea (occipitale). Coloro che riescono a dare all’operazione maggiore è la capacità uditiva del linguaggio e la comprensione del linguaggio, oltre a proteggere la percezione uditiva.

1.4. Ossa parietali

Allo stesso modo del precedente, è di circa due ossa che si trova su entrambi i lati della testa, ma questa volta in cima, formando la corona della testa e i suoi dintorni, hanno una simmetria tra i due e sono soldati. Le loro caratteristiche si dividono in tre zone:

  • Zona traballanteche protegge da parte della corteccia cerebrale e quindi i processi di creatività e immaginazione, percezione e di giudizio.

  • Zona mastoideche proteggono la parte della mandibola e del collo.

  • Zona stony, che è definito come la base del cranio, in quanto è situato in una zona molto profonda ed è responsabile di una parte delle funzioni uditive.

1.5. Etmoidale

Si trova dietro il naso, nella parte interna del viso, in particolare tra lo sfenoide e l’osso nasale, la sua morfologia è di una texture ruvida e presenta alcune cavità, tra cui le borse sotto gli occhi e le narici. Agendo come separatore tra i due, e come un ponte connettore con le meningi.

1.6. Sfenoide

Molte persone considerano questo osso, come la pietra angolare della base del cranio, e ha una bella figura, soprattutto perché assomiglia a quella di una farfalla. Si trova all’altezza del tempio e si estende da un lato all’altro del cranio, in orizzontale. Inoltre, è collegato con le ossa frontale, temporale e occipitale, e quindi conserva la più grande unione delle ossa craniche.

2. Ossa del Viscerocráneo

In questa sezione puoi incontrare il resto delle ossa che compongono la testache è, quelli che sono presenti nella parte inferiore del cranio.

Viscerocráneo

2.1. Mascella

Forse è l’osso più insolito di tutti nella testa, perché è l’unico che ha la capacità di movimento, ha una base e due rami laterali, uniti alle ossa temporali. In esso sono sviluppati i denti inferiori e la struttura della bocca, in modo che abbia una delle grandi caratteristiche: discorso e la capacità di masticare.

2.2. Mascella

Si tratta di un singolo osso spot, corto e compatto nel cranio e si trova nella parte centrale del viso, la bocca alla base delle narici. È il fondamento su cui si sviluppa la parte superiore della protesi e, a sua volta è la base per il resto delle ossa del viscerocráneo.

2.3. Palatino

Questa è un’estensione della mascella che ha un maggiore approfondimento con la superficie del viso. Costituisce il tetto della bocca e serve come supporto per i tessuti interni.

2.4. Vomere

Questo si trova dietro la mascella come un film sottile e verticale sotto il naso, che aiuta con la formazione del setto nasale.

2.5. Ossa nasali

Sono due piccole ossa che sono uniti gli uni agli altri, in mezzo al viso, formando il setto nasale e la cartilagine, in modo che protegge il naso.

2.6. Concha nasale inferiore

Noto anche come nasale conchae inferiore, si trova dietro le narici. Ha una consistenza spugnosa ed è appiccicosa che fornisce il supporto per i tessuti di rivestimento della mucosa nasale e dei vasi sanguigni e permette l’ingresso dell’aria per il naso.

2.7. Ossa lacrimali

Anche trattati due piccole strutture che si trova dietro la mascella, e più in particolare nel occhiaie, e, come suggerisce il suo nome, la sua funzione principale è di fornire un percorso in modo che le lacrime da l’occhio e la cavità nasale.

2.8. Ossa zigomatiche

Sono le ossa che formano gli zigomi, e, quindi, hanno una forma, che si trova in fondo le occhiaie. Diventare un punto di incontro per i muscoli coinvolti nella masticazione e il supporto fisico degli occhi.

2.9. Ossa dell’orecchio

Queste tre piccole ossa dell’orecchio sono anche parte della viscerocráneo, anche se questi non possiedono una funzione di supporto o di una struttura, come il resto delle ossa della testa. Tuttavia merita una menzione speciale grazie alle funzioni che essi svolgono. Queste sono le piccole ossa del corpo umano e sono specializzati per la trasmissione di vibrazioni, in modo che è uno dei più importanti funzioni di tutti.

Come è responsabile per l’acquisizione di vibrazioni, si può avere la capacità di interpretare i modelli di onde catturato dal timpano e ricevuti dall’orecchio interno, che utilizza segnali elettrici che raggiungono i nervi uditivi e di viaggio attraverso il cervello, per, infine, trasformando le informazioni ricevute nei diversi suoni che abbiamo catturato.

Come si può vedere la testa è una delle strutture più complesse del corpo umano, con le basi che sono forti come delicato al tempo stesso, perché si deve avere la forza di protezione, ma è abbastanza flessibile da stampo, forma delle ossa del viscerocráneo e il neurocranio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *