Le donne in Finanza di messa a Fuoco: Ann Sebert, CAPIS


Nonostante i notevoli progressi negli ultimi anni, i quadri femminili rimangono gravemente sottorappresentate nella C-suite.

Secondo recenti S&P Global Market Intelligence Quantamental di Ricerca, maschio-femmina rapporto di 19:1 per i Ceo e i 6.5:1 per Cfo, come di fine anno 2018. Gli autori hanno detto che questo espone un “persistente scarsa rappresentanza delle donne in posizioni dirigenziali chiave, nonostante i recenti progressi.” Inoltre, il noto femmina Ceo ha guidato più valore di apprezzamento e di miglioramento del prezzo delle azioni momentum per le loro imprese e femminile Cfo guidato più valore di apprezzamento, meglio difeso la redditività di fossati, e consegnato in eccesso rendimenti corretti per il rischio per le loro imprese

Che ne dici?

Come parte di MarketsMedia l’accento sull’importanza della leadership femminile nel mercato dei capitali, i Commercianti Rivista, Giovanni D’Antona Jr, di recente si sedette con Ann Sebert, Chief Executive Officer di Dallas, Texas-based indipendente broker-dealer CAPIS. Sebert raccontato la sua storia di come ha iniziato la sua carriera nel mercato dei capitali, l’aumento il trading desk di operazioni, infine, la C-Suite alla proprietà di donne agenzia di intermediazione.

I TRADER MAGAZINE: Come hai fatto a ottenere il vostro inizio di finanza o di mercati dei capitali?

Ann Sebert, CAPIS

Ann Sebert: Ho iniziato l’università con ARCO Oil & Gas, e mi sono trasferita dal reparto contabilità nel trading del petrolio greggio zona. Poi, ho trascorso un paio di anni a casa, crescere i figli, e quando ero pronto a tornare a corporate America, si CAPISE che c’era. Ho iniziato con lo studio nel 2002 come assistente al direttore Finanziario e lavorato la mia strada fino. Ho continuato a mettere la mia testa in giù e facendo il lavoro che c’era, e io sono qui oggi.

TM: Eri un finanziamento importante in un college?

Sebert: In realtà, il mio background è in contabilità.

TM: Hai veramente il commercio di olio di contratti, sulla scrivania, o era qualcosa di diverso?

Sebert: No, stavo facendo il lavoro amministrativo a supporto degli operatori del greggio mestieri che l’ARCO era in grado di generare. E ho in programma di greggio movimenti per un po ‘ per l’azienda.

TM: Come è lavorare in quello che è spesso stato definito “un uomo di campo?”

Sebert: Ti dirò, non ho mai davvero pensato. E guardando indietro, non è mai stata una considerazione per me. Forse è un fattore della mia educazione. Sto bambino numero sei – ho quattro sorelle e un fratello, e mio padre non differenziati tra di noi. Il ragazzo o la ragazza, si potrebbe fare la stessa cosa. Ho sempre voluto fare il meglio, a qualsiasi sfida è stata presentata. Una cosa, il mio stile di comunicazione è molto diretta, che sembra funzionare bene in un mondo di uomini. Ho sempre cercato l’opportunità e costruito squadre attraverso la collaborazione, e non ho mai avuto paura di intervenire e prendere la decisione.

TM: Hai fatto chiunque, durante la vostra storia del lavoro come un mentore che potrebbe avere aiutato a plasmare la tua carriera o la vostra etica aziendale?

Sebert: Ci sono così tante persone, boss di colleghi di lavoro, amici di famiglia, che mi hanno influenzato. Molto concretamente, Tim Hall CAPIS, l’ex CFO e il Presidente viene in mente. Tim è quella che quando voglio spingere indietro, sarebbe davvero aiutare me attraverso dove devo andare con la mia carriera. Lui mi ha aiutato tratto per arrivare a quel “livello successivo” e non la casella di me stesso in un supporto amministrativo di ruolo.

Inoltre, David Choate, il nostro COO, è stato sempre molto disponibile troppo. Lui è sempre stato molto disposti a condividere la sua conoscenza e per insegnare e mi aiuta a imparare. Molto presto, ho lavorato su un progetto con Dave che penso che era un po ‘ di carriera-definizione su quello che le mie capacità erano e come persistente e disposti ero a lavoro solo per ottenere il lavoro fatto. E penso davvero che ha fatto una grande differenza nella fase iniziale.

TM: Che cosa è stato di quel progetto?

Sebert: Era il suo mestiere di esecuzione rapporti di analisi – sono chiamati Alleato Rapporti internamente. Quando l’ho raccolto, erano alle prese con la gestione di dati per produrre il report, e mi è capitato di aver preso una classe in un Database di Access, ed è quello che era. Stavo tirando dati da Bloomberg per popolare al fine di ottenere il VWAP e le diverse metriche che sono in rapporti e poi mettendo il report per lui di inviare ai suoi clienti. Abbiamo ancora il prodotto di oggi. I rapporti sono cresciute e si sono una grande cosa tra il fondo comune di investimento clientela.

TM: Come è il CEO di un broker dealer? Cosa uniche sfide che si pongono per te?

Sebert: È bello uscire da quel ruolo di supporto, che è dove sono stato per tutta la mia carriera, anche se si considera il mio ruolo di CFO. Sono ora in un più visibile il ruolo di leadership.

Le sfide sente lo stesso per me. Prima di pensare che io ero solo nella parte posteriore, solo forse una persona o due indietro, facendo lo stesso lavoro e di fornire alle persone che erano davanti. Ora il mio giorno per giorno non è tanto diverso. Parlo con le persone e aiutare assicurarsi che le persone possono ottenere il loro lavoro fatto, me compreso. Ora sto sempre a fare cose che non sono riuscito a fare prima. E ‘un po’ di divertimento per me.

TM: Hai una visione specifica per CAPIS?

Sebert: Non vedo nulla di nuovo o di diverso per la nostra visione solo perché siamo stati lì e fatto. E ‘ un luogo ideale per lavorare e siamo grandi e al servizio clienti e fornire un’unica esperienza di servizio al cliente. Il mio obiettivo è quello di aiutare la mia gente a fare il loro lavoro, rimanere felice e aiutare a rimanere motivati. Vogliamo far crescere la base dei clienti da dove siamo, e se il diritto di acquisizione, viene avanti, ci sarà sicuramente interessato. Inoltre, se ci sono occasioni in cui abbiamo esperienza, sicuramente sarebbe di andare lì, ma per ora non ci sono grandi piani.

TM: Che consigli daresti ad un giovane che cercano di entrare nel capitale di mercati?

Sebert: Il mio consiglio a tutti i giovani, indipendentemente dal sesso o di razza, è di non prendere il business personalmente. Non utilizzare il cliché’, ma ‘è solo business.’ Io la penso così spesso che è dove la gente cadere giù contingenti, personali lato di esso. Vorrei anche aggiungere che si dovrebbe sempre cercare opportunità per imparare e prendere la responsabilità. Non lasciate che le opinioni di altre persone trattenere. Si potrebbe ascoltare loro, ma prendere le proprie decisioni. E, naturalmente, la comunicazione è fondamentale in ogni posto di lavoro in cui ti trovi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *