Le Banche Di Investimento Volto A Frenare | GlobalTrading


Le banche di investimento affrontare venti contrari strutturali con i cambiamenti nelle aspettative dei clienti e l’aumento della concorrenza fintechs e grandi imprese tecnologiche.

Gli analisti tedeschi il gruppo di servizi finanziari Berenberg ha detto in un report di questa settimana che le banche di investimento affrontare venti contrari strutturali che non possono evitare.

“Molti si aggrappano alla speranza che un aumento della volatilità sarà una pallottola d’argento, ma la recente esperienza suggerisce il contrario”, ha aggiunto Berenberg. “Inoltre, l’introduzione della media giornaliera degli indici di leva metterà ulteriore pressione sui rendimenti degli investimenti dell’Unione Europea banche.”

Gli analisti hanno detto che hanno mantenuto la loro convinzione che le banche affrontare venti contrari strutturali, non congiunturali. Essi hanno osservato che un aumento della volatilità nel quarto trimestre dello scorso anno non si è tradotto ai maggiori ricavi da negoziazione come partecipanti rimasto in disparte e i ricavi da negoziazione sono diminuite del 12% anno su anno.

“Crediamo che i reclami circa la bassa volatilità è una ciclicità scusa per un declino strutturale”, ha detto gli analisti. “Dal 2002 al 2006, la volatilità è quasi dimezzato, ma i ricavi da negoziazione sono più che raddoppiati.”

Berenberg ha continuato che l’introduzione della media giornaliera degli indici di leva mostreranno che le banche di investimento Europee sono meno redditizie di quello che sembrano e che sarà superato da loro coetanei. Banche di investimento STATUNITENSI hanno aumentato la loro quota di fatturato globale dal 51% al 61% dal 2009 e il gli analisti si aspettano che questo trend continuerà.

“Questo lascia banche con tre scelte, a nostro modo di vedere: continuare l’attività a rendimenti più bassi, reprice o di uscita,” dice il rapporto. “Repricing è molto difficile, data la concorrenza da banche di investimento STATUNITENSI, mentre escono le linee di business, rischi di compromettere la più ampia franchising con conseguente ulteriore guadagno di diluizione.”

Report di McKinsey

Chira Barua, McKinsey

Chira Barua, partner della società di consulenza McKinsey, ha convenuto che le banche stanno affrontando strutturale più che congiunturale, sfide.

Barua detto che i Mercati dei Media: “non combattono regolamento, ma fondamentali cambiamenti nell’ambiente.”

È stato co-autore del McKinsey global banking rassegna annuale che ha detto che poco più di un terzo, del 35%, di banche in tutto il mondo sono sub-scala e necessario consolidare e di sopravvivere ad una crisi.

Kausik Rajgopal, Silicon Valley, società di consulenza McKinsey, senior partner e co-autore del rapporto, ha detto in una dichiarazione: “La relazione individua quattro distinte archetipi, che le banche di tutto il mondo sarebbe ampiamente associato con la forza dei singoli franchising e i vincoli dei mercati o di modello di business: ‘leader di mercato’, ‘resilients’, ‘seguaci’ e ‘contestata’. Mentre tutte le banche hanno in comune le azioni che si possono prendere, ogni banca archetipo è il loro specifico fine ciclo di priorità su cui agire.”

Barua continua la perturbazione è in arrivo da parte di consumatori che si sono abituati in tempo reale e servizi personalizzati.

“La necessità di migliorare il servizio e l’agilità non ha intenzione di cambiare”, ha detto Barua.” Fintechs hanno creato un nuovo paradigma per il servizio clienti.”

Il report di McKinsey, ha affermato che il comportamento è più acuta nel retail banking e asset management, le stesse tendenze emergenti nella corporate banking, capital markets and investment banking.

“Un esempio classico è una tendenza transazione bancaria in cui i clienti richiedono sempre più una singola finestra e real-time multi-valuta e multi-asset di un’azienda bilance dei pagamenti, con ridotti tempi di liquidazione con il passare degli anni,” dice il rapporto.

Inoltre, McKinsey Future of Banking luglio 2019 Sondaggio tra i Consumatori trovato che la maggior parte degli intervistati ha fiducia di grandi aziende di tecnologia per gestire le loro esigenze finanziarie, tra cui Amazon, il 65%, e Google, per il 58%.

“La sfida per gli operatori storici si sta intensificando il fintech paesaggio anche matura, con un nuovo round di finanziamento spostando verso organizzazioni più grandi e il numero di fintech unicorni a livello globale topping 40 (per un valore di circa $150bn)”, ha aggiunto la società di consulenza McKinsey. “ Altro che esacerbare la situazione, fintechs e big tech giocatori stanno attaccando il massimo ritorno sul patrimonio netto tangibile segmenti dell’attività bancaria, che rappresenta circa il 45% del global banking entrate piscina.”

Fintech di investimento Fonte: McKinsey

Lo studio suggerisce che, per competere, le banche dovrebbero considerare la gestione del rischio, la produttività e la crescita dei ricavi, mentre il reclutamento di talenti per costruire analisi avanzate dei dati per le infrastrutture.

“Ogni banca parlo per ha capito l’importanza di dati,” ha detto Barua. “C’è una ampia diffusione di capacità nel mercato”.

Egli ha osservato che McKinsey dati ha rilevato che i dirigenti di un ciclo può diventare il ritardatari nel ciclo successivo, se non corretto investimenti.

Analytics Fonte: McKinsey

McKinsey ha detto che le banche dovrebbero fare più uso di terzi “utilità” per i non-competitiva e non-differenziazione di funzioni. Per esempio, i mercati dei capitali giocatori in grado di spostare commercio, lavorazione volumi di multi-tenant in scala di utilità.

“L’Outsourcing non differenziati attività potrebbe migliorare banche’ cost-to-income ratio di circa il 20%”, aggiunge il rapporto.

Un’altra area di potenziale per l’industrializzazione è normativi e di conformità funzioni come conosci il tuo cliente e anti-riciclaggio di denaro, che di solito rappresentano tra il 7% e il 12% dei costi.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *