Jaynagarer Moya: Un Delicato Spuntato Riso Dolce Dal Bengala Si Deve Provare


No GI Tag (che assegna un prodotto in una particolare regione – dicono tè Darjeeling) creato più interesse negli ultimi tempi – quasi quanto India hanno attuato le Indicazioni Geografiche dei Prodotti (Registrazione e Protezione) Agire nel 1999, rispetto al Banglar Rasagolla. E ‘ solo venuto nel 2017, dopo un agrodolce azzuffarsi tra di Orissa e Bengala Occidentale, che ha lottato per rivendicare le origini di questo dolce. Per uno stato che è quasi sinonimo di dolci (aka mishti), è quasi strano che ci sono solo due dolci che hanno ricevuto il prestigioso GI Tag. Il Rasagolla non era il primo. Che onore appartiene a uno stato meno noti dolci – Jaynagarer Moa (o Moya).

Io sono ossessionata con Nolen Gur, che si traduce in nuove sagù e viene estratto dalla data di palme con sapiente abilità come il mercurio scende, durante i mesi invernali, nel Bengala Occidentale. E ‘ uno dei motivi che continuano a tornare a Calcutta durante i mesi invernali, quando il dolce negozi in tutta la città sono occupato di creazione deliziosa nolen gur prelibatezze. Dal Jhol Bhora Sondesh (dove il liquido Nolen Gur è abilmente nascosto all’interno del classico Nolen Gur Sondesh) per il Monohora, un Sondesh racchiuso in Nolen Gur, ci sono molti dolci inverno (tipicamente dicembre – febbraio) le esclusive. Fu in Bangla Mishti Hub nella zona di New Town (che arrotonda alcuni, simbolo della città, negozi di dolci sotto lo stesso tetto), dove ho scoperto il Moa lo scorso inverno. È qui che ho sentito parlare di 150 negozi di dolci in una piccola città in 24 Parganas distretto Jaynagar (scritto anche come Joynagar) che mantengono questa dolce tradizione viva.

Leggi anche: Cosa Rende Calcutta Cibo di Strada Così Unico?

Sono tornato a Calcutta da un paio di settimane fa per il mio inverno a riempire di Moa. E come ho camminato attraverso alcuni del Nord di Calcutta iconico negozi di dolci, Rumpa Das, un Kolkata-giornalista e appassionato di culinaria mi intratteneva con un affascinante racconto sulle origini di questo dolce. Si inizia in un villaggio chiamato Bahru a 24 Parganas quartiere. Jamini uno dei residenti di questo villaggio ha creato l’originale moa con solo due ingredienti – nolen gur e khoi. Nel 1929, Purnachandra Ghosh e Nityagopal Sarkar (sia dal punto di Jaynagar) improvvisato la ricetta originale, incorporando gli ingredienti come il burro chiarificato, cardamomo e anacardi. Questo alla fine è venuto per essere conosciuta come la Jaynagarer Moa. Naturalmente, si sente in conflitto di versioni di questo racconto sia Jaynagar e Bahru.

Il Moa potrebbe non essere così popolare al di fuori del Bengala, ma è una prelibatezza che a Calcutta Mishti demoni guardare avanti ad ogni inverno. Entrambi gli ingredienti di base – Nolen Gur e il Kanakchur Dhan (un spuntato riso realizzati con una speciale varietà di riso aromatico) sono disponibili solo nei mesi invernali. Inoltre, non è raro trovare versioni che utilizzano Morishal dhan (un riso diversi varietale) invece di Kanackhur. Purtroppo, la popolarità di questo piatto ha generato una serie di imitazioni di solito fatta con ingredienti inferiore. Ma un die-hard mishti ventilatore può dire tra queste imitazioni e il vero affare. L’altra sfida è la durata di conservazione. È di solito non durano più di 4 giorni e perde alcune delle sue umido, gommoso appello se è riposta in frigorifero. La sottile dolcezza e texture uniche di questo dolce sono totalmente vale la pena di fare il viaggio a Calcutta. Si potrebbe anche provare a fare un moa a casa, ovviamente non sarà una Jaynagarer Moa.

Leggi anche: Un Alimento Viaggio Intorno Tiretta Bazar – Calcutta ‘Vecchia Chinatown’

Jaynagarer Moa

Ricetta di cortesia – Novotel, Kolkata Hotel e Residence

Ho provato questa versione di Moa lo scorso anno come parte di un’autentica Bengalese pasto presso il Novotel, Kolkata, ed è abbastanza facile da fare a casa. Si poteva ordinare spuntato riso online.

Ingredienti:

  • 500 ml di latte intero
  • 100 g di datteri Sagù
  • Schiacciato frutta secca
  • 100 gr di Riso Schioccato
  • Noci di acagiù per guarnire

Metodo:

  1. Calore 1 tazza di latte intero su fiamma bassa fino a che è ridotto ad 1/3. Ora aggiungete una tazza di latte e far bollire per 5-7 minuti su fiamma bassa.
  2. Aggiungere la data di palm Sagù e mescolare continuamente.
  3. Aggiungere una manciata di secco tritato frutta e riso schioccato al di sopra della miscela e mescolare fino a che il latte e il sagù.

Se non ce la fai a Calcutta o West Bengala durante i mesi invernali, si potrebbe provare alcuni di Moa che sono disponibili tutto l’anno come il Murir Moa fatta con il riso soffiato. Ma sono ancora partita per il Jayanagaer Moa.

Disclaimer: Le opinioni espresse in questo articolo sono le opinioni personali dell’autore. NDTV non è responsabile per l’accuratezza, completezza, adeguatezza, o la validità di qualsiasi informazione su questo articolo. Tutte le informazioni sono fornite “così come sono”. Le informazioni, fatti o opinioni che appaiono nell’articolo non riflettono il punto di vista di NDTV e NDTV non si assume alcuna responsabilità per la stessa.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *