I 6 tipi di disabilità (caratteristiche ed esempi)


Sicuro che avete sentito parlare in qualsiasi momento della disabilità. Ma, sai esattamente cosa significa avere una disabilità? Lo sapevate che ci sono fino a 6 tipi di disabilità?

In questo articolo andremo a conoscere questi 6 tipi di disabilitàe cerchiamo di analizzare le loro caratteristiche, le cause e le conseguenze. Inoltre, si possono citare esempi di ognuno di loro.

Che cosa è una disabilità?

Prima di spiegare i diversi tipi di disabilità, che esiste, ci spiega che cosa si intende per disabilità.

Il RAE definisce la disabilità come “una condizione di disabilità”. Tecnicamente, il prefisso “DIS” indica un “opposizione” o “negazione”, in modo che si potrebbe pensare a un “non capacità”, una “mancanza di capacità o di una limitazione della stessa, quando si parla di disabilità.

Nella lingua del popolo, una disabilità è una mancanza o la limitazione di ogni potere, sia esso fisico o mentale; tale limitazione rende difficile (o impossibile) il normale svolgimento di un’attività (o più) in una persona in particolare.

Così, la persona che ha una disabilità che presentano difficoltà di svolgere determinati compitisarà necessario adattare l’ambiente o per la loro condizione di essere in grado di svolgere tale attività.

Tipi di disabilità

Ci sono diversi tipi di disabilità: sensoriali (ad es. sordità), fisica (ad esempio, paraplegia), psichico (per esempio a causa di una schizofrenia)ecc

In questo articolo stiamo andando a imparare le diverse tipologie di disabilità presenti, le loro caratteristiche, cause, esempi, e ciò che questo implica.

1. Disabilità fisica

Disabilità fisica, chiamata anche la disabilità motoria, è quella che implica una limitazione a livello fisico o a motore per la persona. Questo si traduce in una limitazione (o l’impossibilità) nei loro movimenti.

La sua origine possono essere diversi (per esempio, una malattia, una lesione del midollo spinale, etc.). Vale a dire, le cause possono essere congenita (dalla nascita), acquisite a seguito di un incidente), ecc

Quindi, una persona con una disabilità fisica, presenta una riduzione della loro capacità motorie o fisica (o anche l’eliminazione dello stesso); questo è rapportata alla sua estremità (superiore, inferiore o entrambe).

Tale condizione di limitare la loro partecipazione a determinate attività, ad esempio la scalata di una montagna in una persona che è in una sedia a rotelle, e se è vero che con i progressi tecnologici di queste persone ogni volta che può fare una vita più standardizzate, e di partecipare in praticamente tutte le attività che vengono proposte, attraverso strumenti o dispositivi adattati (per esempio un “batec”. che dire, un motorizzato sedia a rotelle, che lavora con le braccia, le stecche da mangiare, ecc).

Esempi

Alcuni esempi di fisica disabilità: paraplegia (in grado di muovere le gambe), tetraplegia (in grado di muovere né braccia né gambe), emiplegia (incapacità di muovere una parte del corpo), la spina bifida, la paralisi cerebrale (che può riguardare anche una disabilità intellettiva), la distrofia muscolare, l’amputazione, ecc

2. Disabilità intellettiva

Il secondo dei tipi di disabilità che stiamo andando a parlare di come la disabilità intellettiva. Disabilità comporta una limitazione del funzionamento intellettuale della personacosì come un deficit nella sua capacità di adattamento. Questa limitazione si traduce in difficoltà in ambito accademico o professionale, la partecipazione sociale, le abitudini di autonomia, ecc

Logicamente, ci sono diversi tipi di disabilità intellettiva (lieve, moderato, grave e profonda), e ognuno di loro possa comportare diverse conseguenze (e la maggiore o minore coinvolgimento). Si ritiene che una persona ha una disabilità intellettiva, quando il loro QI è inferiore a 70.

Inoltre, In diversi manuali diagnostici (ICD-10 e DSM-5) richiede che la persona abbia manifestato suddette difficoltà prima dell’età di 18 anni, quindi è possibile diagnosticare una disabilità intellettiva.

D’altra parte, le persone con disabilità intellettiva hanno un rendimento inferiore se confrontato con il proprio gruppo di riferimento (per fasce di età, momento di evoluzione e di istruzione). Vale a dire, il loro rendimento è inferiore a quello della media, e la loro difficoltà nei settori sopra menzionati, per la maggiore.

Le cause dei diversi tipi di disabilità intellettiva sono diverse: la Sindrome di Down, la Sindrome dell’X Fragile, paralisi cerebrale, Sindrome di Williams, Sindrome di Angelman, le infezioni, i traumi (prima e dopo la nascita), l’autismo (diversi disturbi dello sviluppo neurologico), ecc

3. Disabilità sensoriali

Il terzo dei tipi di disabilità sensoriali. Sensoriale, disabilità implica l’esistenza di alcuni limiti, generato da una lesione o di un deficit in uno (o più) dei sensi (vista, olfatto, udito, tatto e gusto). Gli organi sensoriali sono quelli che ci permettono, attraverso i nostri sensi, di cogliere e comprendere la realtà del medio (i suoi stimoli).

Le cause di disabilità sensoriali possono essere diverse, sia di origine ambientale come congenita (dalla nascita).

Esempi

Ci sono diversi tipi di disabilità sensoriale (uno in ogni direzione), anche se i più comuni sono quelli che interessano la vista (visual impairment, per esempio la cecità) e l’udito (disabilità dell’udito, per esempio la sordità).

4. Disabilità mentale

La disabilità mentale è di solito causata da un disturbo mentale. Il disturbo mentale provoca disturbi e difficoltà che la persona sia autonoma nella tua vitaper adattarsi alle diverse circostanze, per interagire in modo appropriato, in possesso di una buona qualità della vita, ecc

Tuttavia, non tutti i disturbi mentali producono lo stesso tipo di difficoltà (non è la stessa a soffrire di una depressione grave di schizofrenia), e, dall’altro, l’ambiente può favorire molto il fatto che la persona ha una buona qualità di vita e di adattarsi alle circostanze della vita.

Così, le cause dei diversi tipi di disabilità mentale, come in altri tipi di disabilità, che possono essere anche di più: depressione, disturbo bipolare, schizofrenia, disturbi della condotta, la sindrome di organico, ferita traumatica del cervello (che può cambiare la personalità della persona), ecc

5. Disabilità Multiple

La disabilità multiple, tende ad essere più grave di tutte, dal momento che combina alcune tipologie di disabilità di cui sopra; di solito è la combinazione di più di una limitazione fisica e sensoriale. Le loro cause sono molteplici: congenita (dalla nascita), ambientali (per eventuali infortuni, incidenti, ecc), per ogni tipo di malattia, ecc

Esempi

Esempio di disabilità multiple sono: una persona con disabilità intellettiva, che è anche cieco (disabilità sensoriali), sordi (con più di una disabilità sensoriale), una persona parzialmente paralizzato e sordi, ecc

6. Disabilità viscerali

L’ultimo dei tipi di disabilità la disabilità viscerali, meno conosciuta. Implica un deficit di alcuni organi interni, che influenzano il giorno per giorno per persona (a livello funzionale, partecipativa, sociale, ecc). Esempi di questi sono: problemi al cuore (ad esempio, malattia cardiaca, diabete, ecc

Vale a dire, queste persone hanno difficoltà di sviluppare una vita “normale”, o di avere una buona qualità di vita.

Riferimenti

  • L’Associazione americana di psichiatria –APA- (2014). Il DSM-5. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Madrid: Panamericana.

  • CHE (2000). L’ICD-10. Classificazione internazionale delle malattie, nona edizione. Madrid. Pan-americana.

  • Solchaga, M. A., e Espejo, M. G. (2004). Analisi dell’handicap e la disabilità, la riabilitazione, secondo la Classificazione Internazionale di Menomazione, Disabilità e Handicap. Riabilitazione, 38(4): 151-161.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *