Gli Investitori Vogliono Più Di Corporate Verde Obbligazioni


C’è un domanda e offerta di mancata corrispondenza del green bond del mercato mentre gli investitori vogliono di più emissioni societarie, ma finanziari e imprese non finanziarie rappresentano meno della metà della corrente verde eccezionale obbligazioni.

Climate Bonds Initiative organizzato un webinar di questa mattina per discutere del suo primo green bond investitori sondaggio che ha rilevato che il 93% degli intervistati ha espresso una preferenza per le imprese, seguita da banche di sviluppo e sovrani.

Caroline Harrison, Clima Obbligazioni Iniziativa

Caroline Harrison, analista di ricerca, di mercati di Climate Bonds Initiative, ha detto il webcast: “C’è un disallineamento tra la domanda e l’offerta, e più le emissioni delle imprese dovrebbero essere incoraggiate dai decisori politici.”

Ha continuato che le banche di sviluppo, finanziarie e non finanziarie sono responsabili per circa un quinto del green bond per valore.

“Le banche di sviluppo potrebbe supportare in modo più efficace la crescita del mercato indirettamente, piuttosto che come verde emittenti di obbligazioni stesse, attraverso iniziative di de-rischiando strumenti di ancoraggio, di investimento e di fornire assistenza tecnica”, ha aggiunto.

Emittente tipi di classifica. Fonte: Climate Bonds Initiative

L’investitore-concentrato non-for-profit intervistate 48, il più grande d’Europa-a base di investitori perché la regione sembra avere più affermati piscina dedicata green bond e ambientali, sociali e di governance asset manager. Il sondaggio è stato sponsorizzato dalla Borsa del Lussemburgo, il Credit Suisse, Lyxor AM e Danske Bank.

Mercati emergenti

Harrison ha aggiunto che gli investitori ha voluto inoltre sovrano verde obbligazioni, in particolare dai mercati emergenti, come l ‘ 81% dei sovrani di emissione è stato dei mercati sviluppati.

Intervistati con 1% o più del loro patrimonio in gestione in verde le obbligazioni sono tre volte più probabilità di includere sovrani sono in genere di dimensioni più grandi.

La maggior parte degli investitori, 82%, possibile acquistare obbligazioni dei mercati emergenti, ma i due terzi sono valuta limitato dalla valuta. Clima Obbligazioni Iniziativa ha detto meno della metà, il 42%, di eccezionale dei mercati emergenti verde obbligazioni in valute G10 alla fine di aprile di quest’anno.

Harrison ha suggerito che di mercato emergenti, i governi potrebbero emettere più verde obbligazioni in valute G10.

“Credit enhancement ” disponibile da multilaterals e/o enti del settore pubblico è stato il più frequentemente opzione selezionata per la realizzazione di investire in EM verde legami più attraente e portare la scala per il mercato”, ha aggiunto. “Più della metà ritiene importante o molto importante.”

Impatto sul clima

Miguel Almeida, analista di ricerca, di mercati di Climate Bonds Initiative, ha detto nel webinar che una maggiore diversità settore è necessaria nel verde del mercato obbligazionario.

Miguel Almeida, Clima Obbligazioni Iniziativa

Almeida ha detto investitori vogliono di più l’emissione delle seguenti cinque settori industriali; utilità; beni di consumo; energia rinnovabile, progetti e materiali.

Scott Freedman, analista del credito e gestione portafoglio a Newton Investment Management, ha detto nel sondaggio: “saremmo lieti di ricevere la più verde delle obbligazioni da parte di settori come i beni strumentali, della sanità e delle industrie di base per consentire una maggiore diversificazione. Green bond potrebbe consentire mercati dei capitali per sostenere le imprese di questi settori nella fase di transizione a basse emissioni di carbonio modelli di business.”

Almeida ha continuato che c’è un’ampia correlazione positiva tra il livello di interesse per i settori e le loro emissioni di gas serra. “Questo è probabilmente dovuto alla maggiore necessità per gli investimenti verdi, proprio nei settori a più alto inquinamento, e il fatto che i green bond è gravemente carente in alcuni emissione settori industriali e metalli/data mining”, ha aggiunto.

Settori classifica. Fonte: Climate Bonds Initiative

L’indagine ha anche rilevato che a parità di tutto il resto, il fattore più importante per l’esecuzione di una decisione di investimento è soddisfacente credenziali “verdi” al momento dell’emissione.

“Il 79% dei detto che avrei sicuramente acquistare un green bond se i proventi non sono stati chiaramente assegnate ai progetti verdi all’emissione”, ha aggiunto Harrison. “Inoltre, il 55% sarebbe sicuramente vendere, se successive all’emissione di reporting era povero.”

Standardizzazione

Intervistati politica come il modo più efficace per aumentare le dimensioni del green bond sul mercato, con la standardizzazione delle definizioni essere una priorità.

Marisa Drew, chief executive, l’Impatto di Consulenza e delle Finanze Dipartimento del Credit Suisse, ha detto in una dichiarazione: “gli Investitori ricordano in questa indagine, che una maggiore trasparenza, la standardizzazione, chiaro collegamenti dei proventi per green i risultati, e l’inclusione di un più ampio emittente universo sono la chiave per liberare il pieno potenziale di verde sui mercati finanziari. Questo richiederà uno sforzo concertato da parte di emittenti, i sottoscrittori, agenzie di rating, i legislatori e politici.”

La necessità di norme è stato evidenziato anche in una relazione Liquidnet, istituzionale pool di liquidità, nel settembre di quest’anno.

L’indagine, Sostenibilità Ridefinizione ESG & che Cosa questo Significa per la Gestione degli Asset, ha detto il 61% di rispondere imprese di credere che in tutta l’industria, le norme, i quadri e gli standard sarebbe utile.

“Gran parte della terminologia è spesso male interpretato e utilizzato in modo intercambiabile con i gestori di portafoglio e di fine investitori”, ha aggiunto Liquidnet. “La mancanza di standardizzazione delle definizioni significa l’interpretazione di ciò che i singoli strategie di investimento rappresentano effettivamente può variare notevolmente, rendendolo più difficile a tenere traccia delle prestazioni; b) dimostrare la conformità; c) più probabile ulteriore regolamentazione.”

Volumi

Climate Bonds Initiative ha detto sul suo blog che il verde obbligazionari finora questo anno è di $223bn, e ha stimato un record di $250bn entro la fine di quest’anno. Lo scorso anno l’emissione ha raggiunto $170.9 miliardi di euro.

Sean Rene, Clima Obbligazioni Iniziativa

Sean Rene, co-fondatore e chief executive of Climate Bonds Initiative, ha detto in una dichiarazione: “Ma $200bn o $400bn un anno non è sufficiente per affrontare il clima di emergenza e di fornire il capitale alla scala necessaria ed urgente per la grande scala di transizione, l’adattamento e la resilienza. Da qui in avanti, ogni anno nel 2020 deve essere un anno record per la finanza.”



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *