Fitbit Wearables Può Aiutare A Prevedere Le Epidemie Influenzali, Ritrovamenti Di Studio


Il Fitbit sul polso, non solo conta i tuoi passi e a pochi minuti di sonno, può anche aiutare a capire se stai venendo giù con l’influenza e avvertire le autorità sanitarie per essere pronto ad aiutare. Uno studio condotto negli stati UNITI ha trovato che la frequenza cardiaca e il sonno dei dati da indossabili per il fitness tracker orologi in grado di prevedere e di avviso pubblico, i funzionari della sanità in tempo reale i focolai di influenza in modo più accurato rispetto agli attuali metodi di sorveglianza.

Lo studio ha utilizzato i dati provenienti da più di 47.000 Fitbit utenti in cinque stati degli stati uniti. I risultati, pubblicati su The Lancet Digital Health journal, ha dimostrato che utilizzando Fitbit dati, a livello statale previsioni di epidemie influenzali sono migliorato e accelerato.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che oltre 650.000 persone in tutto il mondo muoiono di malattie respiratorie legate all’influenza stagionale ogni anno.

Tradizionali di sorveglianza di reporting richiede fino a tre settimane, il che significa misure di risposta – come la distribuzione di vaccini o farmaci anti-virali e consigliare ai pazienti di rimanere a casa, spesso può gal.

“Di rispondere più rapidamente alle epidemie di influenza può prevenire l’ulteriore diffusione dell’infezione e, e siamo curiosi di vedere se i dati del sensore potrebbe migliorare in tempo reale di sorveglianza”, ha detto Jennifer Radin, che ha co-condotto che lo studio presso il di Ricerca di Scripps Translational Istituto.

Studi precedenti utilizzando la folla di origine dati [come Google Trend Influenzali e Twitter, hanno sperimentato il successo variabile, in parte, dicono gli esperti, perché è impossibile separare il comportamento di persone con l’influenza da parte di persone che ricerca online su di esso a causa di più media e l’attenzione del pubblico durante le epidemie.

Per questo studio, Radin, la squadra di de-identificati i dati da 200.000 persone, di cui Fitbits tracciati dell’attività, la frequenza cardiaca e la sospensione, per almeno 60 giorni durante il mese di Marzo 2016 a Marzo 2018 periodo di studio. Dal 200.000, 47,248 utenti dalla California, Texas, New York, Illinois e Pennsylvania ha indossato un Fitbit costantemente durante il periodo. L’età media è stata del 43% e il 60% erano di sesso femminile.

Degli utenti della frequenza cardiaca a riposo e la durata del sonno sono stati monitorati e segnalati come anormale, se la media settimanale di frequenza cardiaca è significativamente al di sopra della loro media generale e la loro media settimanale sonno non al di sotto della loro media complessiva.

Questo dato è stato confrontato con i Centri per Controllo di Malattia settimanale stime per malattia simil-influenzale.

Rosalind Eggo, un esperto di sanità pubblica presso la London School of Hygiene & Tropical Medicine, ha detto che lo studio suggerisce fitness tracker tenere qualche promessa come una malattia strumento di sorveglianza.

Ma lei ha detto che è necessario fare di più “per valutare il grado di affidabilità di questi dati nel corso del tempo, come specifico queste misure sono per l’influenza, e come rappresentante Fitbit utenti di tutta la popolazione”.

© Thomson Reuters 2020

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *