Euronext Imposta ESG Strategia – GlobalTrading


Euronext ha lanciato un nuovo ambientali, sociali e di governance index e ha introdotto il suo primo ESG futuro dopo il pan-Europeo di scambio di impostare la finanza sostenibile come uno dei pilastri della nuova strategia ottobre scorso.

Stéphane Boujnah, group chief executive di Euronext, ha detto in un incontro con i media, questa mattina, che ESG è una componente della nuova strategia a causa della crescente domanda da parte degli investitori e l’opportunità per scambi di avere un impatto positivo sulla società, aiutando l’efficiente allocazione del capitale per progetti ESG.

Boujnah ha detto: “C’è stato un boom di soldi stanziati per ESG e continuerà a crescere. Europee sostenibili fondi attirato l’afflusso di €30 miliardi ($33.6 miliardi di euro) nel primo trimestre di quest’anno, nonostante la Covid-19 sell-off, che è stato il 50% in più rispetto al primo trimestre dello scorso anno.”

Egli ha osservato che Euronext ha una storia in ESG come ha elencato 51 ESG exchange-traded fund con un totale attivo pari a 24,5 miliardi di euro, di cui 18 inserzioni ultimo anno e ha lanciato una green bond segmento scorso anno.

ESG indici e derivati

Nicolas Rivard, capo dei servizi dati avanzati presso Euronext, ha detto nel briefing: “la Domanda è in fase di accelerazione e di vendita di ESG prodotti strutturati triplicato scorso anno dal 2018.”

Ha continuato che gli investitori ha detto che avrebbe voluto un pubblico liquidi di riferimento per l’esposizione a basse emissioni di carbonio di transizione nell’Eurozona, in modo che il cambio lancia l’Eurozona ESG Grande 80 Indice.

“L’indice include 80 best-in-class aziende da loro settore per sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni ed è alimentato da Vigeo Eiris Moody’s l’Energia di Transizione”, ha aggiunto. “Soprattutto l’indice raggiunge una riduzione del 70% dell’impronta di carbonio rispetto all’Eurozona indice di riferimento.”

I contratti Futures sull’indice lanciato il 1 ° giugno, sostenuto da quattro operatori di mercato, e i primi commerci sono stati completati.

“Si tratta di un prezzo allo stesso modo, come standard, Euronext derivati come ESG è il nuovo normale,” ha detto Rivard. “Questo è il primo pilastro e ci vorrà del tempo per costruire la liquidità.”

Rivard ha detto che il cambio ha lanciato il primo a basse emissioni di carbonio indice in Europa nel 2008, che è accompagnato da una più grande d’europa ESG ETF da parte di BNP Paribas, con €764m asset under management. A basse emissioni di carbonio 100 index è ora allineato con il regolamento dell’Unione Europea a basse emissioni di carbonio benchmark e il Paris accordo sul cambiamento climatico.

“Il calcestruzzo impatti sono un 7% anno su anno riduzione delle emissioni di CO2, 1,5°C limite di innalzamento della temperatura globale entro il 2050 e l’esclusione dei combustibili fossili aziende”, ha aggiunto.

Verde obbligazioni

Daryl Byrne, amministratore delegato di Borsa di Dublino e la testa della quotazione di debito, ha detto al briefing che la borsa verde obbligazioni segmento è stato lanciato nel novembre dello scorso anno e il numero di emittenti che è cresciuta dal 57 al ‘ 92.

Byrne ha aggiunto: “ora Abbiamo 221 green bond, rispetto ai 148 al lancio, tra cui 20 nuovi problemi in quanto il Covid-19 crisi”.

Oltre alla continua crescita nel verde obbligazioni, Byrne si aspetta un aumento ESG legami tra sociale e la sostenibilità delle obbligazioni. Per esempio, i legami sociali sono stati rilasciati da autorità pubbliche per finanziare la loro risposta alla Covid-19 pandemia.

“Ci sono tre legami sociali e 11 sostenibilità obbligazioni quotate su Euronext,” ha aggiunto. “Ci aspettiamo ulteriori blu emissione di un bond.”

Obbligazioni blu di raccogliere capitali per progetti con marino o del mare vantaggi. Byrne ha continuato Euronext, è stato un collaboratore del Global Compact delle nazioni UNITE blu bond di riferimento della carta nel mese di aprile di quest’anno.

Boujnah aggiunto: “Siamo orgogliosi di essere la prima borsa di approvare il Global Compact delle nazioni UNITE nove Oceano Principi. Proteggere i nostri oceani e sostenere la conservazione delle risorse marine, sarà di vitale importanza per riparare i nostri ecosistemi e sostenere l’economia blu.”



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *