È Betelgeuse, del Cielo più Brillanti Stelle, sull’Orlo di una Supernova?


Del cielo più luminoso delle luci è di perdere la sua lucentezza.

Dall’inizio di dicembre, la stella Betelgeuse – la scintillante spalla destra della costellazione di Orione è stata rapida crescita dim. A soli 650 anni luce dalla Terra, è di solito il nono più luminosa stella nel cielo. Ora, però, non sarebbe nemmeno rompere la top 20.

Betelgeuse è una “variabile” stella, noto per la wild oscillazioni di luminosità, ma gli scienziati non hanno mai registrato cambiando così velocemente. Tali comportamenti strani da una cara stella li ha chiedersi: È questo un segno che Betelgeuse è sul punto di esplodere?

Gli astronomi sanno che giorno è associato venire. Betelgeuse è di almeno 15 volte più massicce del sole e abbastanza largo e che, se abbiamo spostato il nostro sistema solare, sarebbe estende oltre l’orbita di Giove. “Supergiants” come questo tendono a vivere veloce e morire giovane, e Betelgeuse il colore rosso indica che si è già spostato in una delle ultime fasi della vita di una stella: la fusione di atomi di elio sempre gli elementi più pesanti, che di tanto in tanto emette nello spazio. Il carbonio nelle vostre cellule e l’ossigeno nei polmoni è stata fatta in questo modo, a carico di tutto l’universo su i sospiri di un sole morente.

Alla fine, tutto il materiale e la core diventerà di ferro, un elemento troppo pesante per ulteriore fusione. La stella soccombere all’intenso schiacciare verso l’interno della sua stessa gravità. Betelgeuse andrà supernova.

“Ma io non trattenendo il respiro per esso”, ha detto Miguel Montargès, un astrofisico presso l’Università Cattolica – Leuven, in Belgio.

Se Betelgeuse è vicino alla fine della sua vita, potrebbe essere ancora 100,000 anni prima che la stella inizia la sua agonia. E anche se la stella di comportamento insolito, non è inaudito. Le storie raccontate dagli aborigeni Australiani suggeriscono hanno osservato la stella rossa sfarfallio centinaia, se non migliaia, di anni prima che qualcuno ha cominciato a seguire con i telescopi.

Utilizzo di una suite di telescopi sulla cima di una montagna in Cile, Montargès intenzione di indagare due spiegazioni possibili per Betelgeuse è la regolazione della luminosità. Potrebbe essere il prodotto di un gigantesco celle di convezione all’interno della stella che portano luminoso, materiale caldo dall’interno della sua superficie e portare più fresco, più scura la materia nella sua profondità. O può essere il risultato di nubi di gas a condensazione in polvere che blocca la luce della stella. Entrambi i fenomeni sono comuni intorno supergigante rossa stelle, e si adatta con i modelli che suggeriscono Betelgeuse è di decine di migliaia di anni di distanza dall’esplosione.

“Per ora, non ho alcun motivo di supporre qualcosa d’altro,” Montargès detto.

Ancora, lo scienziato ammesso che ha una lunga Nuovo Anno la tradizione vuole una supernova. Quando l’orologio batte la mezzanotte, il Gen. 1, che sarà lui a essere sperando 2020 dimostrare che aveva torto.

Dopo tutto, nessuno conosce i segni di un’imminente esplosione stellare. Gli scienziati possono a volte prendere una supernova appena dopo succede, quindi cercare di nuovo attraverso vecchie immagini per trovare la stella da dove è venuto. Ma le settimane e i giorni precedenti l’evento sono avvolti nel mistero.

“Noi non abbiamo mai osservato una stella e ha detto, ‘che stella sta per morire, come una supernova,'” ha detto Emily Levesque, un astronomo dell’Università di Washington, e un esperto del ciclo di vita di red supergiants. “Questo è molto più che qualcosa abbiamo ancora bisogno di imparare.”

“Onestamente penso che è perché Betelgeuse è una destinazione”, ha continuato. “E’ molto vicina stella di grande massa, e sappiamo che è nell’ultima fase di vita precedente alla sua morte, così la gente ha sempre tenuto un occhio vicino su di esso.”

Se Betelgeuse fa esplodere, si sarà trattato di uno spettacolo di luci per l’età. Per un paio di settimane, la star sarebbe incredibilmente punto luminoso nel cielo, incandescente abbastanza forte per essere visibili di giorno e ombre della notte.

“Nessuno sarebbe stato in grado di perdere quando lo guardò in alto,” Levesque ha detto.

E una volta che l’hanno visto, nessuno sarebbe stato in grado di dimenticare. I documenti archeologici, testimonianze orali e scritti osservazioni mostrano che le supernovae di lasciare un’impronta indelebile su qualsiasi essere umano, la fortuna di testimone. Una pittura rupestre, nel Nuovo Messico, il Chaco Canyon è pensato per rappresentare l’esplosione che ha prodotto la nebulosa del Granchio nel 1054. Mezzo millennio più tardi, quando un “nuovo e insolito” star brevemente apparso nella costellazione di Cassiopea, astronomo danese Tycho Brahe proclamato “un miracolo”.

Alcuni scienziati hanno suggerito che la vicina supernova potrebbe fare di più che semplicemente brillare. L’elemento radioattivo ferro-60, che è prodotto in grandi quantità quando una stella esplode, è stato scoperto in strati di roccia sul fondo dell’oceano – una potente suggestione che almeno alcuni detriti da morire stelle ha fatto la sua strada per il nostro pianeta.

Nel 2016, in un paio di studi sulla rivista Nature, i ricercatori hanno esaminato queste acque profonde rocce, nel tentativo di tracciare il ferro di supernove. Le prove, gli scienziati hanno detto, indica due recenti esplosioni accadendo all’interno di un paio di centinaia di anni luce della Terra; uno che si è verificato tra il 6.5 e il 8,7 milioni di anni fa, e un altro tra 1,7 e 3,2 milioni di anni fa.

Per coincidenza, di questi tempi la sovrapposizione con i periodi in cui il clima della Terra è spostato e dei suoi abitanti si è evoluta. L’evento precedente corrisponde con la fine del Miocene, quando le temperature si sono abbassate e l’umanità i suoi antenati si sono discostati dai nostri cugini scimpanzé. Il secondo corrisponde all’inizio dell’ultima era glaciale, e l’emergere del nostro genere Homo. La ricerca suggerisce che l’evoluzione umana è stato richiesto dai cambiamenti climatici, e anche se non c’è collegamento tra supernove e le basse temperature, è immaginabile che il cambiamento climatico potrebbe essere richiesto dalle radiazioni stelle in esplosione.

Ma questo è in gran parte la speculazione. Montargès e Levesque erano entrambi sicuri che un’esplosione da Betelgeuse, se e quando succede, non avrà alcun effetto misurabile sul nostro pianeta. Il supergigante rossa non è il tipo di stella che produce alta energia di raggi gamma quando esplode. Ed è distante sufficiente che solo detriti per raggiungere la Terra sarà piccolo neutrini, rilevabile con nessuno, ma i più sensibili strumenti scientifici.

Se nulla cambia nella scia di Betelgeuse la regolazione della luminosità, sarà perché gli esseri umani deciso di cambiare.

Montargès sa che cosa cambia che spera. Secondo un sondaggio globale pubblicato nel 2016, si stima che circa un terzo delle persone sulla Terra oggi – e l ‘ 80 per cento degli Americani – non può vedere la Via Lattea. Se non verranno prese misure per combattere l’inquinamento luminoso, miliardi di persone vivono e muoiono senza vedere le stelle come quelli che l’hanno creato quasi tutti i loro atomi. Non sapranno mai le luci che hanno ispirato i nostri antenati storie, li ha aiutati a raccontare il tempo, puntato nella giusta direzione, come hanno navigato il mondo.

“Il cielo di notte è il nostro patrimonio, e stiamo perdendo la nostra connessione,” Montargès detto. “E perché noi siamo parte dell’universo, siamo polvere di stelle . . . stiamo perdendo la nostra connessione con noi stessi.”

Forse nessuno di noi arriva a vedere Betelgeuse andare supernova. Ma forse, solo forse, la dissolvenza luce di questo invecchiamento star è in grado di aiutare gli esseri umani a trovare la nostra strada di casa.

© The Washington Post 2019

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *