Coronavirus di Impatto Cinese Marche di telefoni, Ritardo Lancia in India


Romanzo Coronavirus può far deragliare produttori Cinesi di smartphone’, l’India prevede nel 2020 la Cina di blocco, nel lungo periodo, possono avere un notevole effetto il flusso di chiave di componenti necessari per assemblare smartphone presso i loro impianti di produzione in India.

Secondo gli esperti del settore, se il blocco persiste per più di un mese o così, si riduce il time-to-market strategia di quasi tutti i marchi Cinesi come la Cina prevede di massa di vari semi-abbattuto (SKD) componenti come i chip di memoria, pannelli touch/cover occhiali con semiconduttori per smartphone linee di assemblaggio in India.

A differenza di completamente costruito-up (CBU) unità di prodotto finale, la SKD richiede lavoro per assemblare cinque-sei componenti chiave che sono importati e la Cina è il principale fornitore, insieme con il Vietnam e Taiwan.

Maggior parte dei marchi Cinesi, attualmente impegnato con quasi il 100 per cento SKD a livello di produzione nel paese.

“L’impatto a lungo termine del Coronavirus avrà un impatto prossimo smartphone il lancio di varie marche sarà difficile mantenere il loro time-to-market di pianificazione, sulla scia di ritardo nella SKD di arrivare in India,” Tarun Pathak, Direttore Associato, Contrappunto di Ricerca, ha detto CRISTIANI.

“Con SKD componenti bloccato presso magazzini in Cina, l’intera catena di fornitura saranno influenzati questo è un senza soluzione di continuità, efficace, limitate nel tempo, il processo per qualsiasi smartphone di marca per ottenere impronta nel altamente competitivo mercato Indiano,” Pathak aggiunto.

Attualmente, quasi il 12 per cento SKD componenti sono di provenienza locale, mentre il resto del 88 per cento provengono da Cina, Taiwan, Vietnam e Giappone con la Cina è il più grande fornitore.

“L’intera catena di approvvigionamento globale sarà interessato, spingendo le date di lancio ulteriormente se il virus non è controllata veloce,” Pathak notato.

Secondo Varun Mishra, Analista di Ricerca presso il Contrappunto, le catene di fornitura sono sconvolti, causando vari tipi di aziende a ripensare le proprie strategie e ridurre la dipendenza dai mercati.

“2020 sarà probabilmente vedere gli sforzi per diversificare ulteriormente gli investimenti in aree geografiche per mitigare i rischi. L’attuale coronavirus epidemia in Cina è l’ultimo problema per minacciare la catena di approvvigionamento”, ha detto Mishra.

Sentendo la prossima problemi, produttori Cinesi di smartphone attualmente in un huddle e strategizing Piano B nel caso in cui la catena di approvvigionamento rimane colpiti per un lungo periodo di tempo.

Una consolidata marchio Cinese detto CRISTIANI che, al momento, i piani di viaggio sono interessati e coloro che sono andati in Cina per un viaggio di lavoro, è stato chiesto di rimanere lì fino a che la situazione è sotto controllo e la minaccia è ridotto al minimo.

“C’è un completo divieto di viaggio. Coloro che sono qui, sono in continua discussioni con i colleghi Cinesi a capire e come per il controllo della catena di fornitura problema una volta si pone. Ora, le cose sembrano essere a posto”, un dipendente di un’azienda CRISTIANI detto a condizione di anonimato.

L’India ha dovuto importare $13 miliardi di componenti nel 2018.

“Non molti di alto valore componenti provengono da India. Come risultato, il valore locale oltre che in India è stata a 17 per cento durante il 2018.

“Questo ha aiutato il paese a risparmiare 2,5 miliardi di dollari nel forex, ma è aumentato operazioni di assemblaggio in India led per le importazioni di componenti di telefoni cellulari di andare fino a $13 miliardi di euro”, ha detto Pathak.

La possibilità di produttori di apparecchiature originali (Oem), di origine chip localmente, è ancora quasi quattro a cinque anni di distanza.

“L’approvvigionamento di cippato locale avverrà solo una volta che il componente dell’ecosistema per il basso valore dei componenti è rafforzato e incentivi all’esportazione sono portati in vigore”, ha detto Pathak.

La metà dei dispositivi venduti in India, nel 2018, sono stati importati come SKDs mentre solo il 34 per cento sono stati importati come CKDs.

Tuttavia, entro la fine del 2019, telefoni importati come CKDs sono stati previsti raggiungere il 75 per cento, mentre il 25% sarà in forma di SKDs.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *