2020 Outlook: Dominick DeAlto, BNP Paribas Asset Management


2020 Outlook: Dominick DeAlto, BNP Paribas Asset Management

Dominick DeAlto è il Chief Investment Officer e Head of Fixed Income a BNP Paribas Asset Management.

Quali sono stati i temi chiave per il vostro business nel 2019?

Dominick DeAlto, BNPP AM

Come asset manager, il fondamentale tema BNPP AM nel 2019 è di trovare modi innovativi per consegnare il ritorno dei rendimenti che le nostre istituzioni e i singoli clienti in tutto il mondo hanno continuato a chiedere. Questo compito è diventato più difficile negli anni a reddito fisso rendimenti di tutto il mondo hanno fracassato attraverso il loro presunto limite inferiore pari a zero. Oggi, più di $15 Miliardi di dollari di debito sovrano mestieri con un rendimento negativo! La nostra soluzione di rischio aziendale, paesi emergenti e dell’europa meridionale debito spazio ci ha permesso di sostenere coloro resa esigenze nel 2019. Ci aspettiamo, la combinazione di profonda liquidità e alloggio postured banche centrali continueranno nel 2020.

Quali sono le tue aspettative per il 2020?
Dopo un decennio in cui repressione finanziaria, il rischio di compiacenza, e a bassa volatilità hanno guidato l’investimento di marea e tutti i suoi asset imbarcazioni della classe superiore, crediamo che gli investitori sarà, infine, diventare più esigente 2020 si svolge. E ‘ divenuto quasi cliché per gli investitori di chiamata per un ritorno più elevato di volatilità maggiore dispersione all’inizio di ogni anno. Ciò che rende il 2020 diversi, e per questo vi invito per questo per la prima volta, è che le banche centrali sono quasi alla fine del loro ciclo di influenza in questo, la più lunga di espansione nella storia. Come risultato, ci aspettiamo che sia di macro che di micro fondamentali a cedere sotto la pressione in generale; in particolare, per ci che, finalmente, siano ravvisabili vincitori e vinti.

Quali tendenze sono sempre in corso che non si conoscono, ma che sarà importante?
Finalmente, abbiamo attraversato il Rubicone in cui il costo di produzione di energia sostenibile è scesa al di sotto di quella dei combustibili fossili. Questo non solo per influenzare le decisioni economiche degli utilizzatori di energia, ma anche cominciare a trasformare l’intera produzione di energia complesse. L’impatto di questa trasformazione significa nuove industrie, grande cambiamento per le industrie che sappiamo, e un presagio di morte a quelle industrie che non possono tenere il passo. Come investitori, immaginiamo le innumerevoli opportunità offerte da questa nuova rivoluzione. Crediamo che una combinazione di strategia di investimento e di evitare, ci permetterà di sfruttare a pieno questo trend, e ci aiuterà a offrire sul nostro impegno per la sostenibilità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *